Bolletteok 1024x572In questo periodo di emergenza sanitaria, le associazioni dei consumatori sono scese in campo con servizi specifici per supportare i cittadini nella gestione delle problematiche legate alla pandemia da Coronavirus. Iniziative che vanno ad affiancarsi alle consuete attività portate avanti da queste realtà. 

Da Codici assistenza speciale per frodi, abusi e cancellazione viaggi

L’associazione Codici ha messo in piedi un servizio speciale di assistenza rivolto a tutti quei cittadini che incontrano delle difficoltà a gestire tutte quelle attività burocratiche richieste dalla gestione dell’emergenza Covid 19. È possibile chiedere aiuto scrivendo alla mail segreteria.sportello@codici.org per chiedere delucidazioni su diverse questioni

Viaggi, giustificazione per uscire di casa e bollette

Sono tanti i campi d’azione che abbiamo individuato e su cui i nostri esperti sono al lavoro per offrire chiarimenti e supporto ai consumatori – sottolinea in una nota l’avvocato Ivano Giacomelli, Segretario nazionale di Codici – Il primo, grande tema riguarda il caos viaggi causato dall’emergenza. Cancellazione dei voli, modifica degli itinerari delle crociere, gite scolastiche annullate: tutto senza un’assistenza adeguata e, soprattutto, ponendo ostacoli al rimborso, spesso ignorato per applicare penali ingiuste e care. A questo si aggiungono le spese extra per far fronte ai disagi, come voli o treni alternativi per sopperire alla cancellazione di una partenza o il pernottamento in hotel, solo per citare alcuni esempi”.

C’è poi il tema controverso del divieto di uscire di casa senza giustificazionecontinua Giacomelli Per chi non lo rispetta, scatta la denuncia penale che è punita con un’ammenda. Se si ha però una causa di giustificazione, l’ammenda non deve essere pagata e va impugnata per evitare che diventi definitiva, per questo è importante rivolgersi ad un avvocato ed è anche su questo che invitiamo i cittadini a rivolgersi al Codici”.

La nostra assistenza si spinge anche oltre questo momento e guarda al post emergenza – spiega il segretario nazionale di Codici – siamo al fianco dei consumatori per verificare che non ci siano irregolarità nelle bollette, non solo quelle energetiche ma anche quelle telefoniche, con promozioni gratuite che magari si trasformano in aumenti ingiustificati. Vigileremo anche sul rispetto delle scadenze fiscali, delle agevolazioni e poi sui rimborsi di servizi che, a causa dell’emergenza, hanno subito uno stop”.

Penso alle rette per gli asili nido, le mense scolastiche, senza dimenticare gli abbonamenti che molti cittadini sottoscrivono per attività che fanno parte della vita quotidiana, in questo momento messa da parte per il bene comune. Mi riferisco, ad esempio, alle palestre, alle piscine, ai centri sportivi ed a quelli culturali. Siamo al lavoro su queste ed altre tematiche, a disposizione per fornire tutta l’assistenza ed i chiarimenti necessari”, conclude Giacomelli.

Elenco delle problematiche

  • problemi con rimborsi o cancellazioni di voli, crociere e gite scolastiche;
  • sanzioni per divieto di uscire di casa (se si ha una causa di giustificazione, l’ammenda non deve essere pagata e va impugnata per evitare che diventi definitiva);
  • bollette di acqua, luce e gas, verificando che non abbiano subito aumenti ingiustificati;
  • aumenti delle bollette telefoniche o degli abbonamenti a giornali e riviste online dopo aver attivato promozioni (ad esempio Giga gratis o abbonamenti scontati per un tempo limitato);
  • disagi con il telefono o internet a causa delle reti intasate;
  • problemi con gli acquisti online per quanto riguarda i tempi di consegna;
  • rispetto delle scadenze fiscali;
  • rimborso rette asili nido e mense scolastiche;
  • corretta applicazione delle agevolazioni del Governo;
  • rimborsi abbonamenti palestra, piscina, centri sportivi e centri culturali;
  • problemi con la richiesta di recesso e rimborso di abbonamenti a pay tv dopo la cancellazione di eventi inseriti nei pacchetti promossi.

Adiconsum, le misure per tutelare cittadini

Anche Adiconsum cerca di contribuire a una gestione efficace delle problematiche sorte a seguito dell’emergenza  Coronavirus e sta mettendo in atto una serie di misure rivolte sia ai propri operatori sia alle loro famiglie sia  a tutti i consumatori.

Per i consumatori, in particolare, l’associazione ha previsto:

  • Intensificazione del servizio di chat live accessibile dal sito https://www.adiconsum.it/ con estensione dell’orario di assistenza dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 dal lunedì al venerdì con il contributo anche degli sportelli antenna coinvolti nel progetto “Nessuno E-scluso: Tecnologia – Disabilità – Povertà” (ai sensi del D.M. 7-2-18 del Ministero dello Sviluppo economico), per non lasciare i consumatori senza la necessaria assistenza in considerazione delle gravi criticità che l’epidemia da coronavirus ha determinato nel nostro Paese
  • Aggiornamento continuo sul sito Adiconsum e sui canali social dei provvedimenti del Governo e di altri Enti/Istituzioni di interesse dei consumatori
  • Invio della richiesta all’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente di applicazione della tariffa notturna, anziché della tariffa bioraria, a tutte le utenze di luce, gas e acqua su tutto il territorio nazionale
  • Invio della richiesta all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per assicurare che gli operatori telefonici forniscano un servizio efficiente e tempestivo, garantire i servizi essenziali, sospendere i distacchi della telefonia fissa e mobile e procedere al blocco della decorrenza dei termini per morosità, reclami, conciliazioni e altro
  • Invio della richiesta al Mef di allungare i tempi per i risparmiatori truffati
  • Invio della richiesta all’Abi di sospendere le rate di mutuo e dei prestiti
  • Invio della richiesta alla Consob di inibire le speculazioni sui nostri mercati.

Per i lavoratori della sede nazionale e delle sedi territoriali, invece, c’è la possibilità, per chi ha figli, di usufruire della modalità di lavoro a distanza. Altre iniziative riguardano poi l’adozione del lavoro a distanza per tutti gli operatori della sede nazionale e l’invio della circolare a tutte le sedi territoriali con la raccomandazione di adottare tutte le misure della distanza interpersonale di 1 metro all’interno degli uffici aperti al pubblico e ricezione su appuntamento.

Altroconsumo, consulenze per supportare i cittadini

Anche Altroconsumo ha deciso di dedicare un servizio specifico alla gestione delle richieste dei consumatori relative al tema Coronavirus. L’associazione, come si legge sul suo sito, mette infatti a disposizione gratuitamente di tutti  i propri consulenti qualificati, avvocati e commercialisti. Questi professionisti contatteranno su richiesta i cittadini per informarli e supportarli nella risoluzione dei problemi. E’ sufficiente lasciare i propri riferimenti sul sito e selezionare le problematiche per le quali desideri assistenza. Donati anche 100mila euro all’ospedale Niguarda per sostenere l’emergenza.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.