“Un’ora per la Terra, un’ora per l’Italia”. In questi giorni di apprensione per l’emergenza Covid-19, il Wwf ricorda un importante appuntamento: il 28 marzo alle 20.30 si celebra l’Earth Hour 2020. Per un’ora saranno spenti i principali monumenti del mondo, tra cui il Colosseo e San Pietro a Roma. Un appuntamento consolidato che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sulla crisi climatica globale e che per questa edizione ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Earth Hour 2020 digitale

Quest’anno l’Earth hour indossa una nuova veste. I 90 comuni che avevano risposto all’appello lanciato dal Wwf Italia hanno cancellato gli eventi popolari e stanno promuovendo una grande attivazione digitale. A Napoli, ad esempio, gli attivisti dell’associazione ambientalista usano Facebook e Instagram per promuovere una campagna di mobilitazione sull’ambiente e la sostenibilità quotidiana. Sensibilizzano le persone al risparmio idrico, alla raccolta differenziata, al risparmio energetico.

I più piccoli possono sfruttare gli EcoTips sul sito Earthhour.org per trascorrere in modo più interessante e istruttivo le giornate a casa. La rubrica “Aspettando Earth hour” ospita le idee dei ragazzi per limitare l’impatto ambientale e trascorrere il tempo osservando la natura.

Il legame tra pandemie e cambiamento climatico

La tutela collettiva della salute del Pianeta è l’unico modo per proteggere la salute dell’umanità, rimarca il Wwf. La correlazione tra la perdita di natura e le epidemie è fortissimo e al centro dell’ultimo report Pandemie, l’effetto Boomerang della distruzione degli ecosistemi. 

“Insieme possiamo vincere la sfida che il nostro Paese, con tutto il Pianeta sta affrontando contro una emergenza sanitaria senza precedenti. Insieme possiamo lottare contro il cambiamento climatico in atto che mette in pericolo la salute della terra così come la nostra salute di esseri umani. Insieme possiamo chiedere alle istituzioni, all’economia e agli individui un’assunzione di responsabilità verso il futuro, attuando concretamente l’Accordo di Parigi sul clima e impegnandosi, insieme, per un New deal for people and nature che scriva nuove regole per il nostro rapporto con il pianeta”, afferma in una nota stampa la presidente del Wwf Italia, Donatella Bianchi.

Condivisione sui social network

Condividendo sui propri profili social le foto e i video della giornata usando gli hastag #EarthHour #UnOraPerItalia si potrà lanciare un messaggio di speranza e il proprio sostegno per il futuro del Pianeta, rimarcano gli organizzatori. Agli spegnimenti si alterneranno contributi musicali di artisti e musicisti italiani ispirati alla natura: da Giovanni Caccamo, che suonerà anche un omaggio a Franco Battiato, alla Scuola popolare di Testaccio di Roma.

L’iniziativa ha ricevuto i patrocini del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dell’Anci.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.