Cartaigienica 1024x578L‘associazione europea dell’industria cartaria (Cepi) e tutte le imprese aderenti, consapevoli del drammatico impatto legato all’emergenza Covid-19, spiega in una nota congiunta con Assocarta, come siano state attuate “tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza dei nostri dipendenti, operatori dei trasporti e clienti”.

Garantire ai cittadini prodotti igienico-sanitari e alimentari

“La nostra priorità – sottolinea la nota – è garantire che i cittadini Ue possano accedere a prodotti igienico-sanitari e alimentari nell’attuale contesto di difficoltà crescenti. Stiamo lavorando incessantemente con altre industrie della nostra catena del valore per garantire gli approvvigionamenti. I nostri prodotti in carta per uso igienico sanitario sono di vitale importanza per i cittadini, per attuare le raccomandazioni dai governi nazionali e dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms): lavarsi frequentemente le mani e asciugarle con carta monouso per una maggiore sicurezza. I nostri imballaggi in carta e cartone sono essenziali per trasportare e fornire prodotti alimentari e farmaceutici. Per continuare a produrre imballaggi abbiamo bisogno di fibre da carta riciclata”.

Continuare nella raccolta di carta

“Pertanto chiediamo alle comunità e ai cittadini di continuare nella raccolta di carta e cartone, affinché questo ciclo virtuoso continui senza intoppi durante la crisi. Una carenza di materie prime riciclate in poche settimane ci costringerebbe a fermare la produzione”, spiega l’associazione.

Consegne tempestive beni essenziali

Abbiamo inoltre l’obbligo di garantire consegne tempestive di beni essenziali alle nostre comunità – aggiunge l’associazione in una nota –  molte delle nostre aziende stanno lottando a causa di controlli supplementari alle frontiere che comportano ritardi all’interno dell’Europa. I problemi di trasporto sono inoltre aggravati dalla mancanza di capacità di container dopo la chiusura dei porti della Cina. Abbiamo bisogno di sostegno per evitare ritardi nelle consegne di queste forniture chiave”.

Richiesta di riconoscimento come attività essenziale

“Per i motivi sopra citati, abbiamo chiesto che tutto il settore (codice Nace 17), che include anche la carta per l’informazione, sia riconosciuto come attività essenziale delle filiere produttive strategiche in Europa e quindi ammesso agli aiuti di Stato per garantire continuità di forniture vitali ai cittadini durante la crisi sanitaria e supportare un ripresa dell’economia europea dopo aver superato l’emergenza”.

“Ci aspettiamo cambiamenti nella gestione delle imprese”

L’associazione ha inoltre spiegato come si aspetti “molti cambiamenti nella gestione delle imprese e nell’organizzazione della società. Chiediamo quindi alla Commissione europea di rivedere la strategia industriale recentemente adottata alla luce dei cambiamenti in atto per garantire una politica forte per le nuove realtà industriali”.

“La solidarietà deve venire prima di tutto; sosterremo con forza il lavoro delle istituzioni UE e dei governi nazionali con il nostro  impegno investendo in Europa per mantenere i posti di lavoro nei prossimi 5 anni”, conclude Cepi.

Calcolatore di carta igienica per sapere quanto durerà la fornitura in quarantena

E in questo periodo di emergenza c’è anche chi propone delle soluzioni per calcolare quanto potrebbe durare la scorta di carta igienica che abbiamo in casa. E’ il caso della piattaforma educativa open source BlitzResults.com, che ha messo a punto uno strumento online, disponibile a questo link https://www.blitzresults.com/it/carta-igienica/,  in grado di elaborare informazioni come il numero di rotoli posseduti nelle scorte di casa mettendoli in relazione alle ‘abitudini di utilizzo’ individuali. 

Il calcolatore, come spiega una nota, mostra quanto durerà probabilmente la tua carta igienica. Se lo si desidera, si può anche utilizzare la modalità dettagliata, inserendo informazioni più specifiche quali la durata della quarantena, il numero di fogli e il consumo esatto.

“Nella maggior parte dei casi, le tue esigenze sono enormemente sopravvalutate e la carta igienica dura sorprendentemente a lungo. Speriamo di risolvere un problema attuale in modo divertente grazie al nostro calcolatore. Vogliamo ricordare simpaticamente alle persone che, nella stragrande maggioranza dei casi, non è necessario riempire la propria casa di carta igienica”, afferma  in nota Tim Lilling, project manager del portale informatico blitzresults.com.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.