Sospensione del pagamento delle bollette di luce, gas e rifiuti fino al 30 aprile per i residenti negli undici comuni focolai del coronavirus: in Lombardia: Codogno, Fombio, Casalpusterlengo, Somaglia, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Bertonico, Maleo, Terranova dei Passeggini e San Fiorano, in Veneto: Vo’ Euganeo. La decisione è contenuta nel decreto approvato lo scorso venerdì 28 febbraio in Consiglio dei ministri e in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

All’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente (Arera) spetta ora definire nel dettaglio le modalità di sospensione del pagamento delle fatture e degli avvisi di pagamento emessi o da emettere. Lo farà riprendendo quanto già fatto in occasione di eventi sismici o calamità naturali. 

Entro 120 giorni dall’entrata in vigore del decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri, dovrà chiarire le modalità di rateizzazione delle fatture e degli avvisi di pagamento sospesi. Provvedimenti che non dovranno determinare “nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica” in termini di copertura delle componenti tariffarie.

Per il canone Rai, infine, è previsto il pagamento in un’unica rata con una bolletta dell’energia elettrica entro il 31 dicembre del 2020.

“Naturalmente l’Autorità supporta sempre le azioni legate alle emergenze nazionali, in un’ottica di piena collaborazione istituzionale”, ha dichiarato al Sole24ore.com il presidente dell’Authority, Stefano Besseghini, fermo restando che qualsiasi misura dovrà tenere conto degli effetti prodotti “sull’equilibrio complessivo del sistema”. Rispetto ad altre emergenze naturali ci sono delle differenze, ha proseguito il numero uno dell’Area, “non ci sono danni strutturali alle utenze e la continuità del servizio è assicurata”. Dunque, la valutazione dell’Autorità si concentrerà sui “rapporti contrattuali tra gestori e utenti” e sulle “misure di riconoscimento della parte economica”.

Le altre sospensioni

Il decreto legge prevede, tra le altre misure, la sospensione fino al 30 aprile anche dei versamenti dei premi e delle relative rate per l’assicurazione Rc auto e del pagamento delle rate del mutuo, se per un periodo di 30 giorni non si lavorerà o si avrà un orario ridotto di lavoro. Fino al 1° giugno sono sospese le scadenze fiscali, incluse quelle della rottamazione ter e del saldo e stralcio, e fino al 31 maggio del versamento delle cartelle di enti previdenziali e assicurativi di persone fisiche e imprese che al 21 febbraio 2020 risultano residenti nella zona rossa.

Il commento del ministro Gualtieri

“E’ un primo segnale concreto di sostegno, cui ne seguirà un altro la prossima settimana”, ha dichiarato alla stampa lo scorso venerdì il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. Si completa, con un decreto realizzato “in tempi record”, “la sospensione dei tributi, degli adempimenti e dei pagamenti delle bollette” per i cittadini dei comuni colpiti.

I numeri del contagio

Coronavirus: sono 1577 i positivi

L’ultimo aggiornamento presente sul sito della Protezione Civile il 1° marzo alle 18.00 riporta 1.577 persone positive al Covid-19 in Italia. Nel dettaglio:

  • 984 in Lombardia
  • 285 in Emilia-Romagna
  • 263 in Veneto
  • 25 in Liguria
  • 17 in Campania
  • 49 in Piemonte
  • 13 in Toscana
  • 25 nelle Marche
  • 6 in Friuli Venezia Giulia
  • 6 nel Lazio
  • 9 in Sicilia
  • 3 in Puglia
  • 5 in Abruzzo
  • 2 in Umbria
  • 1 in Calabria
  • 1 nella Provincia autonoma di Bolzano
639 sono i pazienti ricoverati con sintomi, 140 si trovano nei reparti di terapia intensiva e 798 in isolamento domiciliare. 83 persone sono guarite. Sul numero dei decessi, invece, bisogna aspettare il riscontro dell’Istituto superiore di sanità che ne verificherà le cause.
Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.