Consumo responsabile

Valorizzare il Made in Italy, “premiare i fornitori impegnati in ambito ambientale e sociale” e “sensibilizzare gli adolescenti relativamente ai temi della sostenibilità ambientale, sociale ed economica” per aiutarli a “maturare responsabilità nelle scelte quotidiane di consumo”. Così Luca Pereno, Responsabile CSR di Leroy Merlin Italia, commenta a Canale Energia il lancio dell’iniziativa di alternanza scuola-lavoro sul consumo responsabile rivolto agli alunni delle scuole secondarie superiori di tutta Italia promosso dalla multinazionale in collaborazione con Next nuova economia per tutti e CivicaMente. Tra i partner figurano BBline, E. Vigolungo, Mapei, Polyglass, Bossini e Gruppo Boero.

Un consumo più responsabile in 4 fasi

Il progetto, che prevede 15 ore di attività di alternanza scuola-lavoro in modalità smartworking, come previsto dalla legge 107 del 2015 (La Buona Scuola), è suddiviso in 4 fasi.

La tematica del consumo responsabile verrà affrontata, innanzitutto, in una videoconferenza interattiva: Il nostro obiettivo è informare e sensibilizzare gli adolescenti relativamente ai temi della sostenibilità ambientale, sociale ed economica – prosegue Pereno – e aiutarli a maturare responsabilità nelle scelte quotidiane di consumo”. Seguirà un’indagine sul territorio per analizzare e selezionare 5 tra le realtà provinciali che hanno dimostrato un impegno a livello ambientale o sociale e hanno compilato l’autovalutazione sulla base di quello che Leroy Merlin chiede con il proprio codice di condotta. Il giudizio viene espresso dopo la proiezione di un filmato che illustra le eccellenze del fornitore.

A questa prima parte dell’iniziativa seguirà un Cashmob Etico: gli studenti dovranno postare nella gallery del sito di Educazione Digitale di Leroy Merlin la foto del prodotto esposto in un punto vendita della multinazionale che maggiormente rispecchia i criteri di eticità e sostenibilità. Chiunque potrà esprimere il proprio parere favorevole votando la foto sul sito.

A conclusione dell’iniziativa i ragazzi dovranno lanciare campagne promozionali sulle proprie pagine social per incentivare le persone a consultare lo spazio della Gallery dedicato ai prodotti Leroy Merlin più sostenibili. Le campagne dei ragazzi dovranno mettere in evidenza “il plus” che li ha colpiti maggiormente che potrebbe essere la filiera a km zero e la certificazione per Vigolungo, come l’impegno per la riduzione del packaging di BBline, o la gestione dei materiale inquinanti per Boero.

L’iniziativa “Gli AmicoEco”

Il progetto di alternanza scuola-lavoro si inserisce nella più ampia offerta formtiva di Leroy Merlin. A farne parte anche l’iniziativa didattica multidisciplinae gratuita Gli AmicoEco che dal 2014 ha coinvolto circa 2.000 scuole primarie e secondarie di I grado e secondarie di II grado. Per ogni iniziativa è stato prodotto del materiale didattico per i docenti, tarato sulle necessità psicopedagogiche dei propri allievi, incentrato sulle tematiche: clima ed energia, sostenibilità domestica e buone prassi, gestione sostenibile delle foreste e consumo responsabile.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.