L’interesse degli italiani per una casa sempre più green è in crescita. A dirlo sono i numeri  dell’Osservatorio sulla Casa 2019, realizzato da Habitante e promosso da Leroy Merlin, secondo cui il desiderio di vivere in un’abitazione a minore impatto sul territorio, è passata dal 58% del 2018 al 64% di quest’anno. Un trend legato al generale aumento della sensibilità verso questa tematica che, però, “non si traduce in una spesa di acquisto considerevole, forse per la scarsa conoscenza dell’offerta di mercato”.

Casa smart e inquinamento indoor 

Rispetto al 2018, è in calo l’attenzione a una casa smart: ha lasciato il posto a quello della casa salutare e ed efficiente. Nel dettaglio, gli italiani sembrano sempre più attenti alle tematiche legate a salute e benessere (74% nel 2019 contro il 68% nel 2018), soprattutto per quanto riguarda l’inquinamento domestico (il fumo, i prodotti per la pulizia della casa, le vernici per dipingere le pareti e l’aria che proviene dall’esterno). Grande importanza è data inoltre all’inquinamento acustico, considerato molto o abbastanza importante dall’81% degli italiani. Un’attenzione che si concretizza nel 53% di utenti che hanno installato doppi vetri alle finestre e in un 13% che è ricorso all’isolamento acustico delle pareti.

Bene le detrazioni fiscali

Numeri positivi, secondo lo studio, caratterizzano, invece il settore delle detrazioni fiscali: l’85% degli italiani dichiara infatti di essere a conoscenza di questi strumenti (contro il 79% dello scorso anno), ma solo il 58% dice di averne usufruito (dato comunque interessante perché nel 2018 raggiungeva solo il 35%). Si tratta soprattutto di italiani con una fascia d’età elevata (> 55 anni) e residenti nel nord ovest.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.