Engie in Asia per la realizzazione di quattro impianti di produzione di pellet

291

Immagine N. 1 BIE Pellet E1516379859341International bio fuels marketing (Ibfm), impresa votata alla produzione di pellet in legno a partire dalle biomasse da fonti sostenibili da utilizzare come combustibile pulito locata in Australia, ha concluso un accordo con la francese Engie per la costruzione di quattro impianti. Consolidated biomass, la società nata dall’accordo con sede a Singapore, costruirà quattro infrastrutture, la prima dovrebbe partire in Vietnam il prossimo settembre.

Il pellet a basso impatto di carbonio

La maggior parte degli scarti da legno derivato da piantagioni certificate dal Forest stewardship council (Fsc), saranno venduti per la produzione di legname e mobili, gli altri vengono utilizzati per la co-combustione con il carbone nelle centrali elettriche, aiutando le utility e i principali utenti finali a raggiungere i loro obiettivi sul contenimento emissivo del carbonio. Il mercato dell’estremo Oriente, dopo il disastro di Fukushima nel 2011, si sta affiancando all’Europa come maggior utilizzatore di pellet per la produzione di energia. Neville Wills, ad di Ibfm, spiega la genesi dell’accordo con il colosso francese: “Abbiamo costruito un piano aziendale, Engie lo ha accettato e abbiamo contratti con Engie per portare avanti l’intero progetto. L’unico motivo per cui i pellet di legno sono riconosciuti come energia rinnovabile è perché provengono da fonti sostenibili ed è per questo che è così importante avere l’approvazione Fsc. Ciò garantisce che una volta che un albero viene abbattuto e utilizzato per produrre pellet di legno, ne viene piantato un altro e quando quell’albero cresce assorbe l’anidride carbonica dall’aria, quindi il ciclo viene definito carbon neutral”.

All’inizio del prossimo anno partiranno i lavori per la costruzione del secondo impianto, le altre due infrastrutture partiranno alla fine del 2022. Ogni impianto costerà circa 12 milioni di dollari, impiegherà circa un anno per essere costruito e sarà in grado di produrre 70.000 tonnellate di pellet di legno all’anno. I contratti con Engie includono un accordo di prelievo a lungo termine, che avrà un valore di 900 milioni di dollari per i quattro stabilimenti.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.