Green Mobilita

Una ricerca di Free Now, app per la mobilità, ha indagato sulle tendenze dei pendolari in tutta Europa, da cui emerge che in Italia aumenta la diffusione di alternative per gli spostamenti sempre più ecologiche.

Una mobilità sempre più ecologica

Il 70% degli europei sostiene che la propria azienda debba promuovere alternative di mobilità sostenibile per ridurre le emissioni. Ma, solo uno su cinque dichiara che il proprio datore di lavoro è interessato alle emissioni causate dalla mobilità dei propri dipendenti durante il viaggio, per raggiungere il posto di lavoro. 

La maggior parte degli europei si dichiara favorevole a rinunciare all’auto aziendale, infatti tra i primi tre benefit aziendali maggiormente desiderati, ci sono quelli per la mobilità.

Il 63% dei proprietari di auto aziendali rinuncerebbe all’auto e la sostituirebbe con un budget di mobilità.

L’80% degli italiani è disposto a rinunciare alla propria auto aziendale privata, mentre tedeschi e austriaci sono i più attaccati ai loro veicoli aziendali, anche se tre su quattro apprezzerebbero se il proprio datore di lavoro finanziasse una alternativa valida.

Il budget per la mobilità

Un budget per la mobilità consiste in un programma di benefit per i dipendenti e permette di usufruire di un’indennità mensile per diverse modalità di trasporto che possono essere ad esempio: il car sharing, l’e-bike o i monopattini, comunque tutte volte a ridurre le emissioni.

L’iniziativa di Free Now

Free Now offre un budget per la mobilità delle aziende nel Regno Unito, in Spagna, Portogallo, Francia, Germania e lo introdurrà a breve anche in Italia, il quale permette alle aziende di offrire ai dipendenti diverse opzioni per potersi spostare. Tra le preferenze degli intervistati, insieme ai buoni per la mensa e all’opzione home office, ci sono quelli per la mobilità.

Il 59.8% degli italiani ha dichiarato che un budget per la mobilità li incoraggerebbe a recarsi in ufficio più spesso, rispetto alla possibilità di lavorare in smart working.

Umberto Javarone, general manager di Free Now Italia, dichiara: “In una città a mobilità puramente condivisa è necessario circa il 90% di veicoli in meno”.

Il superamento dell’auto aziendale classica 

I modelli di pendolarismo stanno mutando: una recente indagine di McKinsey & Company ha rilevato che: il 70% dei dipendenti è disposto a utilizzare veicoli a micro-mobilità per i propri spostamenti e che la classica auto aziendale è superata in molti casi di utilizzo urbano.

Sempre più aziende stanno dunque modificando i propri piani di benefit aziendali e integrando alternative più ecologiche, come ad esempio il budget di mobilità per i dipendenti.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.