Le potenzialità delle FER per l’isola di Lampedusa

836

Puntare a risultati concreti e raggiungibili avvalendosi della collaborazione di tutti gli attori coinvolti: dalle istituzioni locali, alla cittadinanza, al regolatore. E’ questo il percorso da seguire per favorire lo sviluppo delle energie rinnovabili sull’isola di Lampedusa secondo S.E.LI.S. Lampedusa, l’utility, parte del gruppo So.fi.p Spa, che opera sul territorio. “Abbiamo attualmente in corso un progetto con un partner specializzato nel settore nella progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici – ha spiegato l’amministratore unico di S.E.L.I.S. Lampedusa Andrea Butera a Canale Energia – al momento abbiamo già individuato delle aree che potrebbero essere interessate dal progetto”. L’iniziativa si inserisce in uno scenario piu’ ampio di promozione delle fer legato anche all’adesione al progetto Smart Island, che, come ha spiegato Angelo Catania, responsabile tecnico di S.E.L.I.S. Lampedusa, punta a “trasformare Lampedusa in una vera e propria isola intelligente”.

Isole, “luoghi privilegiati per sperimentare le Fer”

A Lampedusa sono già stati portati avanti dei progetti legati all’approvigionamento da Fer, ci ha spiegato il sindaco Giusi Nicolini che ha sottolineato come le isole, e in particolare Lampedusa, siano ”luoghi privilegiati per sperimentare la diversificazione di fonti energetiche e le rinnovabili”.

Abbiamo già cominciato come amministrazione comunale a introdurre il fotovoltaico in alcuni edifici pubblici tra cui il Comune e la scuola materna e abbiamo visto risultati straordinari, quindi il futuro per quest’isola io lo immagino cosi, basato sulle rinnovabili”, ha aggiunto Nicolini.  

Qui di seguito il servizio video con le interviste ad Andrea Butera, amministratore unico di S.E.L.I.S. Lampedusa, Angelo Catania, responsabile tecnico di S.E.L.I.S. Lampedusa, e Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa.

Leggi anche:

Giglio, isola delle contraddizioni

Le potenzialità delle FER per l’isola di Lampedusa

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.