Provengono sia dal mondo universitario sia da diversi istituti tecnici sparsi sul territorio nazionale i giovani studenti delle squadre italiane che parteciperanno all’edizione 2019 della Shell Eco-marathon Europe 2019. La manifestazione si svolgerà dal 1 al 5 luglio a Londra, presso il Mercedes-Benz World a Weybridge, durante l’evento Make the Future Live.

Le squadre italiane

In particolare le squadre che gareggeranno per il nostro Paese sono: FAENZAitiRACING, FAENZAnaftaRACING, Team H2politO – Molecules going hybrid, Team Zero C, H2politO – molecole da corsa, UNIBAS RACING TEAM, Eco-HybridKatane, mecc -E. I diversi team raccolgono studenti del Politecnico di Torino, dell’Università degli Studi della Basilicata, del Politecnico di Milano e dell’Università degli Studi di Catania, oltre ai  “colleghi” più giovani degli istituti tecnici ITIP L. Bucci di Faenza e ITIS Leonardo da Vinci di Carpi.

Come si svolge la gara

La gara, che punta ad alimentare il dibattito sulle potenzialità dell’innovazione tecnologica a servizio delle mobilità efficiente e sostenibile, vedrà sfidarsi in totale 161 team provenienti da 25 diversi paesi. I diversi gruppi dovranno percorrere la maggiore distanza possibile con l’equivalente di 1 kWh o di 1 litro di carburante. A vincere l’edizione 2018 era stata la squadra francese Microjoule-La Joliverie, che era riuscita a percorrere 2,324 km con un litro di carburante.

Tipologie di vetture ammesse

Le vetture in gara saranno di due tipi: UrbanConcept, ovvero veicoli simili alle automobili tradizionali, e Prototype, cioè veicoli leggeri e ultra-efficienti, spesso a tre ruote. Per quanto riguarda invece la scelta del motore e del carburante, le categorie possibili sono tre: motori a combustione interna (benzina, diesel, etanolo), batterie elettriche o celle a combustione di idrogeno.

Una competizione storica

“La Shell Eco-marathon è una competizione storica, importantissima in termini di innovazione, perché vuole dare una voce alle generazioni più giovani che vogliano ideare e progettare il futuro della mobilità” – commenta in una nota Valeria Contino, Responsabile Relazioni Esterne Shell Italy, Spain & Adriatics   Siamo molto fieri della partecipazione dei ragazzi italiani, giovani talenti provenienti da scuole e università che si misureranno con studenti da tutta Europa e arricchiranno il loro bagaglio culturale in vista dell’ingresso nel mondo del lavoro, offrendo magari anche spunti utili alle aziende del settore”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.