E’ stata approvata oggi in aula Aula Giulio Cesare la delibera che prevede, entro il prossimo biennio, l’adozione di un sistema di pedaggio veicolare, o congestion charge, per il centro di Roma.

Cosa prevede il Congestion Charge

In particolare, l’accesso alla Ztl VAM sarà possibile solo a fronte del pagamento di una tariffa. Si prevedono agevolazioni o esenzioni per residenti, persone con disabilità o possessori di veicoli a trazione ibrida o elettrica. La misura rientra nella strategia adottata dall’amministrazione per snellire il sistema distribuito e della logistica urbana. Questa prevede, da un lato, la regolamentazione degli accessi tramite l’istituzione di ZTL merci e le restrizioni di peso e dimensioni dall’altro misure fiscali. Con la Delibera 245/11 di Giunta Capitolina, ad esempio, sono stati fissati permessi, con oneri per le categorie più inquinanti, per l’accesso, la circolazione e la sosta nella ZTL Centro Storico e Trastevere dei veicoli adibiti al trasporto merci.

Sviluppo sostenibile del territorio

L’obiettivo è stimolare una crescita del territorio che passi per lo snellimento del traffico, la riduzione delle emissioni inquinanti e lo sviluppo di “un modello di accessibilità coerente con la sua vocazione storico artistica”, ha commentato in una nota stampa Enrico Stefano, Presidente della Commissione Mobilità di Roma Capitale.

 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.