Fish 1656504 1920 1024x768Attribuire un riconoscimento a persone e aziende che operano nella filiera ittica e puntano sull’innovazione sostenibile. E’ questo l’obiettivo con cui l’associazione Chimica verde bionet, in collaborazione con Legacoop agroalimentare – Dipartimento pesca, ha promosso la prima edizione del Premio innovazione – Filiera ittica sostenibile sfide, metodi e tecnologie. L’iniziativa, che punta a dare visibilità ai progetti realizzati nel nostro Paese in questo comparto, favorendo la creazione di reti virtuose di collaborazione, si inserisce nell’ambito delle attività del nuovo evento ‘Capraia smart island – Filiera ittica sostenibile. Innovazione e sostenibilità: sfide, metodi e tecnologie’, in programma dal 4 al 6 giugno sull’isola toscana.

Chi può partecipare

Il concorso è riservato esclusivamente alle aziende della filiera ittica situate sul territorio italiano, suddivise nelle due categorie: pesca e acquacoltura. Le imprese dovranno candidarsi, presentando innovazioni sostenibili originali di prodotto, di processo, ma anche soluzioni all’avanguardia in ambito tecnologico, gestionale e occupazionale.

Date utili

Chi fosse interessato a partecipare dovrà scaricare sul sito del concorso il questionario relativo alla categoria di premio per la quale si intende concorrere, compilarlo in tutte le sue parti e inviarlo entro il 30 Aprile 2020 alla mail capraiasmartisland@gmail.com.

La premiazione

I vincitori del concorso saranno proclamati nel corso della cerimonia di premiazione che si svolgerà nei giorni del Capraia smart island – Filiera ittica sostenibile (4-6 giugno, Isola di Capraia). L’assegnazione del premio avverrà secondo criteri individuati da un Comitato tecnico scientifico, in base alle ricadute prodotte sul piano ambientale, sociale ed economico dei progetti presentati.

Valorizzare le eccellenze italiane

Con questo premio puntiamo a valorizzare le tante eccellenze del nostro Paese, realtà ancora poco conosciute su larga scala che hanno sviluppato, in tutti i diversi ambiti della filiera ittica, importanti innovazioni, puntando sulla sostenibilità come perno su cui far leva per favorire la loro crescita economica”, sottolinea Sofia Mannelli, presidente di Chimica verde bionet.

Innovazione, approccio scientifico e dialogo con i pescatori

E’ importante condividere le tante best practice presenti su tutto il territorio italiano per favorirne una maggiore diffusione – afferma Angelo Petruzzella, Coordinatore nazionale del Dipartimento pesca e vicepresidente di Legacoop agroalimentare –  Le imprese che portano avanti quotidianamente questi progetti virtuosi mostrano infatti concretamente come il settore ittico abbia ben introiettato le potenzialità dell’innovazione e della sostenibilità ambientale e i vantaggi che ne conseguono.  Elementi centrali in questo percorso di crescita sono la base scientifica delle diverse iniziative e il costante dialogo con i pescatori. Solo così gli obiettivi di sostenibilità – ambientale, sociale ed economica – potranno essere raggiunti al meglio

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.