Quanto conta il LED nell’Off Shore

269

Abbattere i costi di un impianto Off Shore o di una struttura antideflagrante per zone classificate attraverso il replacement delle fonti luminose. È la soluzione proposta da Cristiano Decorte, dell’Ufficio Ricerche e Sviluppo di Cortem Spa, che ci fa riflettere sull’impiego delle fonti a LED nell’offshore: sostituendo le sorgenti a 400 W a ioduri metallici con lampade a LED di 180 W di potenza è infatti possibile ridurre la potenza assorbita e migliorare la qualità della luce, fattore distintivo in applicazioni antideflagranti. Di seguito la videointervista integrale.

 

Print Friendly, PDF & Email
CONDIVIDI
Ivonne Carpinelli
Giornalista con la passione per l'ambiente e l'energia lavoro con Gruppo Italia Energia dal 2014. Mi occupo anche di mobilità dolce e alternativa, nuove costruzioni, economia circolare, arte e moda sostenibile. Esperta nella gestione dei social network e nel montaggio video non esco mai senza penna, taccuino e... smartphone.