L’idroelettrico mette a rischio la biodiversità in Amazzonia

Troppe liane e la foresta non respira più

157

Le fonti di energia pulita sono una necessità per la crescita dell’ecosistema mondiale tecnologico e in armonia con l’ambiente, ma non sono così semplici da trovare.

Anche l’idroelettrico sta mostrando il suo lato oscuro. L’impatto ambientale causato dalle centrali idroelettriche nella foresta Amazzonica sembra poter metter a rischio la biodiversità dell’intero habitat forestale. Il problema risiede nella tipicità della microclima della foresta che così alterato sta vedendo un aumento dello sviluppo di una pianta infestante come la liana. Le liane sottraggono acqua e luce agli alberi uccidendoli o impedendogli di crescere. La riduzione della biomassa forestale riduce di conseguenza anche la capacità della foresta di assorbire la CO2.

Lo studio, realizzato dalla Università di Stirling dalla Dr Isabel Jones, del dipartimento biologia e ambiente sembra non lasciare dubbi.

 

 

Print Friendly, PDF & Email