Regno Unito, traffico legato al fracking influirebbe sull’inquinamento locale

46

Le emissioni legati al trasporto di acqua nei siti di fracking nel Regno Unito contribuirebbe ad aumentare i livelli orari di emissioni di ossidi di azoto di oltre il 30% a livello locale. A dirlo, come riporta il Guardian,  è uno studio sull’impatto del traffico legato agli autocarri realizzato da un team della Newcastle University pubblicato sulla rivista Environment International. 

 Secondo la ricerca se l’impatto atmosferico non costituisce un problema rilevante nelle zone rurali, potrebbe far sentire invece i suoi effetti negativi nel momento in cui risultano coinvolte aree vicino a zone urbane. 

 Gli autori dello studio hanno fatto delle previsioni attraverso un modello degli effetti del traffico in un periodo di 85 settimane  e hanno scoperto che le emissioni di NOx registrerebbero un aumento del 6% e arriverebbero ad attestarsi addirittura in un range tra il 18% e il 30 % nell’arco di un ora in momenti di traffico intenso. 

 Tuttavia gli autori della ricerca hanno spiegato che anche ci potrebbero essere problemi di inquinamento a livello locale  a livello nazionale gli effetti sarebbero trascurabili. 

 

Print Friendly, PDF & Email