Navi gialle e passeggeri insieme per l’Amazzonia

32

amazzoniaGrazie al contributo dei passeggeri di Corsica Sardinia Ferries l’Amazzonia ha 32mila alberi in più. Questa riforestazione è stata resa possibile grazie all’iniziativa Foresta Corsica Sardinia Ferries attuata dalla medesima compagnia, che ha fatto redigere un bilancio CO2 dalla società specializzata Pur Projet di Tristan Lecomte, la quale  ha proposto una modalità di trasporto più rispettosa dell’ambiente attraverso la compensazione della CO2, con il progetto di riforestazione in Amazzonia.

La compagnia dalle cosiddette navi gialle si è impegnata a ridurre l’impatto ambientale dei suoi mezzi grazie all’aiuto dei passeggeri ai quali propone di compensare la CO2 prodotta, acquistando un certificato  verde collegato al biglietto di viaggio.

A quanto sembra l’iniziativa ha riscosso successo infatti, “grazie all’acquisto di 200.000 certificati verdi da parte dei passeggeri delle navi gialle”, oggi esiste un bosco di oltre 32.000 alberi che rafforza il polmone verde della Terra e combatte il riscaldamento globale”.

L’attenzione all’ambiente – spiega la nota – è un tema che non può lasciare indifferenti, per questa ragione la Compagnia ha avviato nel 2012 un progetto di riforestazione semplice, concreto e tracciabile, al quale hanno aderito, in maniera concreta, moltissimi passeggeri, come dimostrano i numeri sinora raggiunti.

Quest’iniziativa green si inserisce fra le diverse campagne di sensibilizzazione verso i temi ambientali che la compagnia conduce da tempo che vanno dalla “formazione degli equipaggi e del personale di terra, alla riduzione dei consumi di carburante, dal rifiuto dei sacchetti di plastica all’utilizzo di carta riciclata, fino al sostegno della ricerca scientifica per la salvaguardia del Mediterraneo e delle specie che lo abitano”.

Print Friendly, PDF & Email