Mercato auto in crisi? Ci pensano i big data

18

Per essere competitivi in un mercato in profonda crisi come quello automobilistico un aiuto arriva dai big data. A dimostrare l’utilità dell’analisi dei dati in relazione alle compravendite delle macchine ci pensa Ford, il gigante del settore che, a differenza di molti competitor, non sta risentendo del calo generalizzato delle vendite. Una delle chiavi del successo è lo “Smart Inventory Management System”, un programma per analizzare un flusso di dati di diversa fonte e apparentemente inutili per il mercato automobilistico. Il sistema, come spiega Julia King nel report ComputerWorld, mette in relazione il numero di auto vendute, ovviamente, con le ricerche da parte dei clienti, i dati economici e persino il numero delle case costruite. In questo modo, spiega ancora la King, ogni concessionaria avrà i modelli giusti da proporre ai propri clienti.

Print Friendly, PDF & Email