MCE 2018, dalla nuova fiera sulle biomasse alle iniziative per i cittadini

Le novità dell'edizione 2018 della manifestazione presentate ieri a Milano insieme ai due studi dell’Energy&Strategy Group del PoliMI

402

Tecnologie “mature” a livello commerciale che possono “garantire dei ritorni economici”, in alcuni casi anche significativi, per chi decide di investire. E’ il quadro relativo alle soluzioni per l’efficienza energetica nel settore industriale e terziario tracciato da uno studio commissionato da mostra Convegno Expo Comfort – MCE all’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano e presentato ieri nel capoluogo lombardo in occasione di un evento dedicato alle novità dell’edizione 2018 della manifestazione, rivolta all’impiantistica civile e industriale nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili. In base a quanto emerso dalla ricerca anche piccoli livelli di penetrazione di queste soluzioni, come ha sottolineato Federico Frattini, Professore del dipartimento di energia gestionale del  Politecnico di Milano e vice direttore dell’Energy&Strategy Group, “consentono dei benefici a livello Paese molto consistenti”. Un trend positivo da cui non vanno escluse le soluzioni di digital energy che si stanno rapidamente affermando con conseguenti miglioramenti in termini di performance e nuove opportunità di risparmio.

Lo studio sull’efficienza energetica

Lo studio – che compie un’analisi approfondita delle tecnologie adottate nei vari settori del terziario – delinea, inoltre, due possibili scenari futuri nel periodo 2017-2020: il primo legato all’attuale tasso di diffusione delle soluzioni di efficienza energetica, il secondo basato su dati più “ottimistici”.  Nel primo caso emerge come nel nostro Paese il potenziale di investimento in efficienza energetica possa arrivare ad attestarsi, partendo da 7,20 miliardi di euro stimati nel 2017, a 9 mld di euro nel 2020 con un tasso di crescita annua composto pari all’8% e un ammontare totale nel quadriennio 2017-2020 di circa 32 miliardi. Nel caso della prospettiva più ottimistica, in cui si immagina un aumento del volume d’affari dell’efficienza energetica legato a una crescita degli investimenti, il dato stimato arriva a 10,6 mld di euro nel 2020, con un tasso di crescita annua composto pari al 14% e un ammontare totale che si attesta intorno ai 35 miliardi di euro.

Lo studio sulle biomasse nel residenziale

Ma quello dedicato alle soluzioni per l’efficienza nel comparto residenziale non è l’unico studio che MCE ha commissionato al Politecnico di Milano, l’altro riguarda il comparto delle biomasse nel residenziale. Anche in questo caso sono stati realizzati due modelli di previsione nel periodo 2017-2020: uno in linea con i dati attuali, l’altro più “ottimistico”. Nel primo caso si prevede una crescita del settore dell’8%, pari a 300 milioni di euro, mentre nel secondo caso si prevede un incremento del 32%, pari a 500 mln di euro.

Nel 2018 la Biomass innovation Expo

Un quadro positivo, dunque, quello relativo al comparto biomasse. A questo settore MCE dedicherà a partire dal 2018 un nuovo evento, la Biomass innovation Expo (BIE), che si svolgerà in contemporanea con Expocomfort dal 13 al 16 marzo in Fiera Milano. “Una fiera nella fiera”, come l’ha definita Massimiliano Pierini Managing Director di Reed Exhibitions Italia. L’evento, come ha spiegato Davide Castagna, Coordinatore del comitato scientifico di BIE, avrà tra  i suoi  elementi chiave “l’inclusione”, intesa come approccio olistico all’intera filiera con particolare attenzione agli aspetti dell’impatto ambientale e dell’efficienza.

Le altre novità di MCE per il 2018

Ma l’introduzione di BIE non è l’unica novità dell’edizione 2018 di Expocomfort. Quest’anno la manifestazione ha deciso di aprirsi alla città con l’iniziativa “MCE in città”, organizzata con il supporto tecnico-scientifico del Politecnico di Milano (dipartimento ABC) e il patrocinio del Comune di Milano (assessorato all’Ambiente e Mobilità). L’idea è quella di creare uno spazio aperto ai cittadini e in generale ai non addetti ai lavori, per mostrare in maniera semplice e concreta le innovazioni tecnologiche più all’avanguardia del settore dell’efficienza. Il tutto con l’obiettivo di far comprendere a chi non ha competenze tecniche specifiche l’importanza di un uso responsabile delle risorse. Gli stand saranno realizzati in piazza Gae Aulenti e permetteranno a grandi e piccini di scoprire le potenzialità delle soluzioni smart grazie al supporto di esperti del settore.

Nell’ambito di quest’approccio divulgativo – legato all’attività di MCE lab, l’osservatorio sul vivere sostenibile promosso da Mostra Convegno Expocomfort – si inserisce anche la realizzazione di due guide (una per migliorare il confort abitativo l’altra sui prodotti innovativi ed efficienti), sviluppate con la collaborazione del Politecnico di Milano e del giornalista scientifico e presidente della Società Meteorologica Italiana Luca Mercalli, testimonial del progetto. Nel corso di MCE Mercalli promuoverà iniziative rivolte agli istituti scolastici per guidarli lungo il percorso “Efficienza e Innovazione” della manifestazione

Print Friendly, PDF & Email