L’idroelettrico fatto nelle reti locali dell’acqua

17

Un sistema di generazione di energia rinnovabile idroelettrica da 200 kW che sfrutta la pressione nell’acqua circolante nelle reti idriche cittadine. Si tratta di un progetto realizzato dalla LucidPipe Power System a Portland negli Stati Uniti.

La tecnologia – che genererà energia rinnovabile per un valore corrispettivo di due milioni di dollari durante il periodo di “Power purchase agreement” – sfrutta quattro turbine che saranno impegnate a capacità piena entro la fine di marzo.

Oltre al mancato impatto ambientale rispetto al tradizionale sistema idroelettrico a diga, questa soluzione non incide sul servizio di fornitura dell’acqua, lasciando invariata la capacità di portata dei tubi.

Inoltre, spiegano i responsabili, il servizio non è soggetto alla non prevedibilità tipica delle fonti rinnovabili ma, in questo caso, è a totale programmabilità. Il sistema è stato testato dalla NSF International e certificato per tubazioni agricole, industriali e delle acque reflue.

Gregg Semler, amministratore delegato di Lucid Energy, ha spiegato: “È piuttosto raro trovare una nuova fonte di energia senza alcun impatto ambientale, ma in questo caso operiamo all’interno di un tubo, in modo che flora e fauna non sia interessate“.

Print Friendly, PDF & Email