#JustBreathe, il contest creativo per riflettere sulla qualità dell’aria

19

Un contest creativo per realizzare grafiche per T-Shirt con l’obiettivo sensibilizzare l’opinione pubblica sulla qualità dell’aria. E’ l’iniziativa lanciata da General Filter, azienda multinazionale di Treviso specializzata  nella produzione di filtri per la qualità dell’aria indoor, e teeser.it (social network per esprimere la creatività attraverso le grafiche delle t-shirt)  che vedrà i partecipanti alle prese con la rielaborazione dello slogan #JustBreathe. 

La competizione, partita lo scorso 9 maggio sarà aperta fino al prossimo 15 luglio. Chi fosse interessato a partecipare potrà caricare su questo sito il proprio artwork per vincere  un weekend a Copenaghen, una delle capitali europee con la migliore qualità dell’aria, e un voucher per fare shopping su Teeser. A decretare i tre vincitori sarà una giuria presieduta Stefano Guindani (titolare dell’Agenzia Fotografica SGP e Ambassador della Fondazione Rava) e composta da Diamante D’Alessio (direttore Io Donna), Vinicio Marchioni (attore e regista), Giovanni Polin (Presidente & CEO di General Filter), e Mariavittoria Rava (Presidente Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus).

Le grafiche che risulteranno vincitrici, insieme a quelle realizzate dai 5 Ambassador del progetto – Claudio Coccoluto, Filippo la Mantia, Andrea Lo Cicero, Claudia PotenzaPaolo Stella, – faranno parte di una collezione di T-shirt poi messe in vendita su Teeser a partire da ottobre 2016. I proventi saranno interamente devoluti alla Fondazione Rava con cui General Filter da alcuni anni ha una partenrship in particolare legata al sostegno del progetto “Un Respiro per Haiti” per fornire ossigeno medicale ai piccoli pazienti ricoverati nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Pediatrico St Damien in Haiti.

General Filter, come riporta una nota dell’azienda, ha registrato una crescita nel fatturato globale del 10% nel mercato domestico e nelle vendite estere del 13%. Numeri, si sottolinea nel testo, che vedranno un incremento del di fatturato del 22% grazie all’acquisto di un nuovo macchinario, il secondo installato in Europa dopo la Svezia, che consentirà di raddoppiare la produzione di tasche convenzionali. 

Print Friendly, PDF & Email