Incentivare su tutto il territorio regionale le buone pratiche legate alla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, con interventi a supporto dei servizi gestiti dai Comuni e attività di sensibilizzazione rivolte alle scuole e ai cittadini”.  E’ questo l’obiettivo del protocollo di intesa firmato stamattina a Roma da Regione Lazio, ARPA Lazio e COREPLA-Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica. A sottoscrivere l’accordo sono stati in particolare Nicola Zingaretti Presidente della Regione Lazio, Antonello Ciotti Presidente di COREPLA e Marco Lupo Direttore generale ARPA Lazio.

Confrontarsi e condividere dati

Il protocollo, di durata annuale, permetterà ai soggetti coinvolti di confrontarsi e condividere dati sulla raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggi in plastica.
Gli ambiti d’azione saranno tre: i porti, i Comuni costieri, le scuole.

I porti

Per quanto riguarda i porti, in particolare, la collaborazione tra le tre realtà si tradurrà nello svolgimento di una serie di attività portate avanti insieme alle Autorità del sistema portuale, alle Capitanerie di Porto, alle associazioni dei pescatori e ai Comuni coinvolti. L’obiettivo sarà quello di gestire, verificare, analizzare e misurare le quantità e le tipologie dei rifiuti provenienti dalle imbarcazioni e scaricati in uno o più porti della regione. Nell’ambito del protocollo di collaborazione verrà inoltre promossa un’attività sperimentale di analisi per valutare l’effettiva riciclabilità di quanto viene raccolto.

Comuni costieri

Il protocollo prevede inoltre, nei Comuni costieri che introducono nuovi servizi di raccolta, la pianificazione di iniziative di comunicazione territoriale volte a stimolare comportamenti virtuosi negli amministratori e nei cittadini. 

Le scuole

Il protocollo prevede infine la realizzazione, da parte di COREPLA e Regione Lazio, di una serie di campagne di educazione ambientale per l’anno scolastico 2018- 2019 e la distribuzione del kit didattico “RICICLALA! Il gioco della raccolta e del riciclo della plastica”. 

Print Friendly, PDF & Email