Gala: dalla PA alle Pmi, quando i consumi energetici aumentano

15

gas-electricityI primi 3 mesi dell’esercizio in corso sono stati caratterizzati da ottimi risultati economici determinati da una significativa crescita dell’attività core del Gruppo, sia sul fronte della vendita di energia elettrica, in aumento del 13% a 1,8 TWh, sia sul fronte della vendita di gas naturale, in aumento esponenziale a 12 milioni Smc”.

A dichiararlo è Filippo Tortoriello, presidente e amministratore delegato di Gala S.p.A. L’occasione è l’approvazione (lo scorso 27 maggio) da parte del Cda della società quotata sull’AIM Italia dei i principali risultati economici al 31 marzo 2014.

Siamo pertanto confidenti nella realizzazione delle nostre attese per il 2014 – prosegue l’A.d. della società attiva nei settori della vendita di energia elettrica e gas – che prevedono una crescita organica nel range del 4-5%, un primo margine superiore a 90 milioni di euro ed Ebitda superiore a 70 milioni di euro. Il primo trimestre ha segnato una fase di svolta per il nostro Gruppo con il processo di quotazione sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana che si è concluso con successo e una raccolta di circa 25 milioni di euro, la più alta tra le società industriali del mercato”.

Ecco i principali risultati annunciati da Gala S.p.A.: fatturato pari a euro 291, milioni in crescita del 6% (euro 274,2 milioni IQ2013); Ebitda pari a euro 21,7 milioni e in crescita del 37,9% (euro 15,8 milioni IQ2013); utile ante imposte pari a euro 20,4 milioni, in crescita del 32,7% (euro 15,4 milioni IQ 2013).

Mentre, per quanto riguarda Gruppo Gala: fatturato pari a euro 291,4 milioni, Ebitda pari a euro 21,9 milioni, utile ante imposte pari a euro 20,1 milioni.

I volumi di energia elettrica consegnati ai clienti finali si sono attestati a 1,8 TWh in aumento del 13% circa rispetto allo stesso periodo del 2013; i volumi di gas naturale consegnati ai clienti finali ammontano a circa 12 milioni di Smc, in aumento esponenziale (+650%) rispetto allo stesso periodo del 2013, a seguito dell’aggiudicazione della gara per la fornitura di gas alle pubbliche amministrazioni dell’Emilia-Romagna per l’anno termico 2013-2014 e dell’acquisizione di un numero crescente di clienti domestici e di PdR (Punti di Riconsegna) gestiti, che si attestano a circa 9.500.

Il margine operativo lordo (Ebitda) si attesta a euro 21,7 milioni in crescita del 37,9% (euro 15,8 milioni al 31 marzo 2013) per effetto principalmente dell’evoluzione dei modelli proprietari matematico-statistici per l’ottimizzazione dei processi di approvvigionamento delle fonti energetiche.

Successivamente alla chiusura del primo trimestre 2014, spiega la società, “è proseguito il processo di rafforzamento organizzativo del Gruppo che ha portato nei primi mesi del 2014 all’ingresso di ulteriori nuove professionalità a supporto dello sviluppo di Gala, con particolare riferimento all’ambito commerciale (segmento clientela privata) e di gestione del credito e della tesoreria”.  

Il Gruppo conferma la strategia di sviluppo puntando sulle seguenti linee guida:
•         maggiore penetrazione del mercato privato con focus sui segmenti domestico e Pmi, con l’obiettivo di bilanciare il portafoglio clienti, pur mantenendo la leadership sul settore pubblico, sia nel mercato dell’energia elettrica che del gas;
•         rafforzamento della struttura commerciale attraverso un piano di crescita mirato, con lo sviluppo della rete commerciale indiretta e la selezione di agenzie rispondenti agli elevati requisiti di qualità e trasparenza di Gala.

Print Friendly, PDF & Email