FER, la ricarica dell’auto elettrica è smart

38

Una colonnina di ricarica, una batteria per l’accumulo di energia e un impianto fotovoltaico gestiti in modo integrato da un software. Sono gli elementi costitutivi di  Smart Recharging Island, il sistema di ricarica per auto elettriche energeticamente autosufficiente, attualmente in fase di sperimentazione presso l’Environment Park di Torino. 

Questa  isola urbana di ricarica smart sfrutta per il suo funzionamento un complesso algoritmo di calcolo, sviluppato da Siemens, che è in grado di fornire dati in tempo reale dando un quadro della disponibilità energetica del sistema in modo da usare in modo prioritario l’energia rinnovabile prodotta da un impianto fotovoltaico che potrà essere anche immagazzinata nella batteria per essere usata  in momenti successivi  in situazioni di assenza di sole. 

Un modo dunque per intriodurre efficienza e favorire l’utilizzo di fonti rinnovabili con vantaggi in termini di impatto ambientale. Ma come funziona in dettaglio questa struttura di ricarica ? Il sistema si basa su una vela fotovoltaica che produce circa 15 kw, quantità che in parte viene utilizzata e in parte accumulata in una batteria da 20 kwh.  L’energia prodotta è destinata alla vettura dell’Enviroment Park che, dotato di una batteria da 24 kwh arriva a percorrere 200 km in autonomia. 

  Questo progetto consente un sistema di trasporto totalmente a emissioni zero, poiché non solo la macchina è completamente elettrica, ma anche il metodo di ricarica lo è, grazie all’uso di energia autoprodotta da fonte rinnovabile. Environment Park crede molto in collaborazioni di questo tipo, sia per il loro valore tecnico scientifico, sia perché possono contribuire in tempi rapidi al miglioramento della qualità dell’ambiente e della vita di ognuno” spiega in una nota Davide Canavesio, amministratore delegato del parco – “Grazie all’accordo con Siemens e Regione Piemonte il parco conferma la sua vocazione come test site per innovazioni clean tech”.

 Il progetto è stato ultimato a dicembre 2015, ma si prevede un’ulteriore fase di sperimentazione in cui verrano testate le performance del sistema in condizioni reali. 

E’ sicuramente un esempio innovativo di integrazione tra mobilità elettrica ed utilizzo sostenibile del’energia, e come tale si pone come modello replicabile per realizzare una rete integrata di isole di ricarica sul territorio” sottolinea in una nota Claudio Picech, Country Division Lead Energy Management di Siemens Italia.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email