Eolico, cinque arresti per vandalismo e tentata estorsione

Eseguite ieri in provincia di Avellino le ordinanze di custodia cautelare

575

turbina eolicaCinque le persone arrestate ieri in provincia di Avellino con l’accusa di atti vandalici nei parchi eolici e richieste estorsive alle aziende proprietarie degli impianti perpetrati nei comuni di Bisaccia e Lacedonia nel Maggio 2017.

I colpevoli sono stati filmati dalle telecamere collocate dai Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi (AV) su segnalazione delle imprese titolari dei parchi eolici alle Forze dell’Ordine nell’ambito del Coordinamento Provinciale delle forze di Polizia presso le Prefetture.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcerare eseguite ieri sono il frutto di un’attività di denuncia strutturata promossa dall’Anev in sinergia con le forze dell’ordine. Come evidenziato in nota stampa, l’Associazione promuove il rispetto della legalità in ogni fase del processo di produzione, installazione e gestione dei parchi eolici. Le imprese aderenti sono tenute all’adozione di un Codice Etico e all’applicazione del Protocollo di Legalità, sottoscritto da Confindustria e dal Ministero dell’Interno.

Print Friendly, PDF & Email