Domotica: la Spagna cresce superando Germania e Regno Unito

119

L’11% delle abitazioni spagnole dotate di banda larga hanno un sistema di controllo per case SMART. Il 18 e 19 novembre in occasione in occasione della Connection Europe 2014, fiera considerata principale vetrina per sistemi di “casa intelligente”, Domoalert,  società di Gipuzkoa, che ha sviluppato una piattaforma potente ed esclusiva su cloud, per fornire una copertura di servizi, applicazioni mobili intuitivi e dispositivi wireless che sono al 100% auto-installabili”, parteciperà per la prima volta, come sponsor dell’evento e lancerà la sua piattaforma completa progettata per controllare la domotica di casa da dispositivi mobili in modo semplice e intuitivo.

La crescente “infiltrazione” della banda larga ad alta velocità – spiega una nota – sta permettendo ai consumatori di acquisire nuove abitudini e nuovi dispositivi, con maggiori capacità di interconnessione.

Secondo un recente studio condotto da Parks Associates, infatti, “l’11% delle case spagnole, con banda larga, hanno già un sistema intelligente di controllo, rispetto al  Regno Unito, con il 9% e il 5% in Germania” .

Tenuto conto di ciò, Domoalert ha sviluppato la sua piattaforma globale sulla iCloud per controllare la domotica di casa da un dispositivo mobile in modo intuitivo e semplice. In questo senso, Natividad García, CEO di Domoalert, sottolinea che “le aziende di telecomunicazioni hanno bisogno di strumenti che garantiscono la fedeltà dei loro clienti e questo rappresenta un enorme potenziale di crescita per Domoalert“.

Insomma, “un vero e proprio Smart Home che interagisce con tutti i sistemi di casa con un obiettivo singolare: fornire aiuto. La grande differenza di una casa intelligente risiede nella sua capacità di interagire con il resto dei sistemi, a seconda delle esigenze specifiche in un dato momento. Quindi la tendenza è di fornire case con dispositivi interconnessi tramite Wi-Fi utilizzando una rete intelligente. Nuovi servizi intelligenti per la casa che, Telecomunicazioni e società di servizi stanno  attualmente chiedono in modo che possano integrare questi servizi in altre offerte rivolte ai clienti”.

Questo sistema – spiega la nota – è facile da installare, economico e facilmente configurabile dagli utenti su smartphone. Inoltre, crea un ambiente sicuro che garantisce la riservatezza dei dati.

L’evento, che si svolgerà ad Amsterdam, riunirà più di 100 dirigenti provenienti dal contesto internazionale per  analizzare le questioni più rilevanti nel settore dei prodotti digitali e servizi per i consumatori. Tra i relatori che prenderanno parte all’evento – conclude la nota – ci saranno rappresentanti di telefonia e delle telecomunicazioni gli operatori e le aziende Internet.

Print Friendly, PDF & Email