Canone Rai 2016, per le aziende resta il vecchio bollettino

39

Da luglio il canone si pagherà in bolletta elettrica. Stando a quanto previsto dalla Legge di Stabilità la prima rata di 70 euro arriverà nella bolletta di luglio, i restanti 30 euro verranno suddivisi nei mesi successivi (per raggiungere i 100 euro dell’ammontare complessivo).
Questo varrà solo per le famiglie. Le aziende, gli esercizi pubblici, gli uffici, i locali aperti al pubblico e chi possiede apparecchi televisivi e non appartiene a un nucleo familiare continuerà a pagare il canone con il bollettino postale rispettando scadenze e tariffe stabilite nel 2015.
Deducibile dal reddito di impresa, qualora ci siano i presupposti fiscali, l’importo del canone varierà in base all’attività, a seconda che si tratti di banche, ospedali o cliniche, strutture turistiche o ricettive, etc.
Novità, invece, per i computer e gli altri device: quelli privi di sintonizzatore TV – ovvero se non sintonizzati con l’antenna televisiva o con la ricezione del segnale terrestre o satellitare – saranno esonerati dal pagamento.

Print Friendly, PDF & Email