Anche i materiali chirali possono essere superconduttori

28

Un team di ricercatori dell’Università di Tokyo ha pubblicato uno studio sulla rivista scientifica Nature in cui si afferma che anche nei materiali chirali (con molecole  non sovrapponibileialla propria immagine speculare nelle tre dimensioni) si può verificare il fenomeno della superconduttività, ovvero la capacità di un materiale di condurre elettricità con resistenza zero. 

 La scoperta 

Gli scienziati, come si legge su sciencepost.fr, hanno in particolare scoperto come la superconduttività può verificarsi anche in singoli nanotubi che determinano la chiarità  e non solo in gruppi di nanotubi. Per far questo sono stati condotti degli esperimenti sul disolfuro di tungsteno, un materiale superconduttore in due dimensioni. Portando i nanotubi di disolfuro di tungsteno a una temperatura di -267° è emerso come il materiale abbia delle proprietà di superconduttività. In particolare sono stati osservati dei piccoli segnali asimmetrici che viaggiano in una sola direzione. 

Le prossime sfide  

Attualmente gli studiosi non riescono ancora a capire totalmente l’elemento che permette la presenza di segnali asimmetrici, ma la scoperta apre nuovi input di ricerca sui rapporti tra superconduttività e chiarità. 

Print Friendly, PDF & Email