A Borgaro (TO) sequestrate 240 ton di rifiuti illeciti

13

Olii esausti, plastiche di impianti elettrici smantellati, latte di petrolio, fibra di vetro e anche pannelli in fibra di amianto. Sono le 240 tonnellate di rifiuti illeciti sequestrati a Borgaro Torinese dalla Guardia di Finanza di Torino.

Per risparmiare sui costi di smaltimento una legatoria industriale in liquidazione aveva abbandonato tutti i materiali sul terreno senza interrarli. 

Il blitz della Guardia di Finanza, cui hanno partecipato anche i funzionari dell’Arpa, è l’ultimo dell’operazione “Horus” che ha all’attivo 15 denunce, 1.270 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi raccolti – tra cui cloruro di ferro, solfato di rame e di alluminio, acido cloridrico, oli esausti e minerali, prodotti per il decapaggio, solventi e vernici di vario tipo, apparecchiature elettroniche -, 120 mila euro per le bonifiche avviate (quella di Torino non è stata ancora terminata) e 15 mila e 500 euro di Imu e Ici recuperati. Coinvolte le aziende di Torino, Givoletto, San Gillio, Candiolo, Settimo Torinese.

 

Fonte: La Stampa

Print Friendly, PDF & Email