IoT_cinetica delle onde

Un ormeggio intelligente abilitato per lo IoT (Internet of Things) cattura l’energia del moto ondoso e la trasforma in energia elettrica, senza dover utilizzare fonti energetiche inquinanti, oltre a ciò è in grado di monitorare i dati delle imbarcazioni in tempo reale. 

Questo è il progetto di una startup toscana, Seares, che ha collaborato con l’azienda Zerynth, per la realizzazione di tecnologie interconnesse e a basso impatto ambientale. 

Il sistema di ormeggio, Seadamp plus, è stato costruito con un modulo direttamente connesso al cloud, che include generatori da 12 o 24 Vdc (Volt direct current) con magneti al neodimio e un controller intelligente che mantiene le batterie continuamente cariche.

Il funzionamento

Il sistema ha uno strumento di analisi che permette di estrarre e  analizzare i parametri di funzionamento dell’imbarcazione a distanza come: la tensione delle batterie, l’importo totale di energia recuperata e la potenza, e inviarli al cloud, in questo modo si può gestire completamente da remoto con elevati standard di sicurezza. 

In aggiunta, la dashboard genera automaticamente dei report e monitora i valori selezionati permettendo all’algoritmo di calcolare in tempo reale le effettive prestazioni del sistema.

Materiali a basso impatto ambientale

Tutti i materiali impiegati sono completamente riutilizzabili e a basso impatto ambientale: gli oli idraulici non sono tossici ma anzi biodegradabili e provenienti da fonti rinnovabili, invece gli acciai inossidabili sono molto resistenti alla corrosione, garantendo così una durata più lunga. 

“Lavorando con Zerynth abbiamo rilasciato nuove soluzioni raggiungendo una significativa crescita aziendale”, spiega Giorgio Cucè, co-fondatore e amministratore delegato di Seares Srl. “La progettazione di un processo di implementazione dell’IoT è stata sviluppata in modo efficiente con tutte le caratteristiche meccaniche ed elettroniche di cui avevamo bisogno, e ci permette di sviluppare e testare tutti i nostri componenti fin dalle fasi di prototipazione in modo da poter ottenere i migliori risultati”.

“La collaborazione con Seares dimostra le grandi possibilità offerte dalla tecnologia e dall’Internet of Things a seconda del settore in cui vengono applicate”, sottolinea Gabriele Montelisciani, ceo di Zerynth. “Il nostro obiettivo è quello di semplificare le attività delle aziende che sempre più cercano non soltanto di ottimizzare i loro processi ma anche di renderli a basso impatto ambientale”. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.