logisticaIl percorso della sostenibilità nella logistica è costellato da innovazione 4.0 e riduzione dell’impatto ambientale. “La logistica, che per anni è stata trascurata, riveste oggi un ruolo trainante nel panorama economico”, rimarca in una nota stampa Carlo Caserini, presidente di Kfi, azienda di Binasco (MI) attiva nell’adozione di soluzioni integrate per la tracciabilità e la gestione delle fasi della filiera. Eppure circa il 25-26% di piccole e medie imprese, sostiene Caserini, non sono pronte ad abbracciare l’innovazione mentre “solamente un’azienda su quattro è green oriented; le rimanenti tre vivono questo tema come un obbligo, un’imposizione”.

La sostenibilità in logistica è un percorso di lungo corso

 

Leggi anche Una Community Mobility Sharing per un nuovo modello di logistica

“È un settore strategico per la sostenibilità del business; un settore con una grande evoluzione tecnologica che permette riduzione degli errori, inventari automatici e sicurezza del dato”, aggiunge il presidente di Kfi, che evidenzia l’importanza di adottare processi “più attenti e accurati” in grado di “raggiungere delle economie anche importanti se gestiti correttamente”. Certo l’innovazione non si improvvisa, ma prevede l’investimento in tempo e risorse e “serviranno anni prima di andare a pieno regime”.

Dal canto suo, Kfi ha iniziato ad attuare una propria strategia composta dall’automazione di alcune fasi logistiche all’implementazione dell’uso della voce per, ad esempio, la dematerializzazione dei documenti. Cultura ecologica e strumenti di transizione hanno fatto parte dell’atteggiamento trasmesso a ogni livello dell’azienda. “Non basta dematerializzare i documenti riducendo l’impiego della carta; occorre la consapevolezza che questa scelta deve essere pervasiva”.

La digitalizzazione, ritiene il presidente, “rende più pregiato” il lavoro e “attiva nuove professionalità” che spesso non si trovano sul mercato. Per una ripartenza, vera, del Paese il vuoto tra formazione e lavoro deve sparire, conclude Caserini, e ognuno deve fare la propria parte.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.