idrogeno

Si chiama HyAccelerator ed è il primo programma di accelerazione su scala globale per startup dell’idrogeno lanciato da Snam. Il programma ha preso il via l’11 ottobre con l’apertura della prima call dedicata a player attivi lungo l’intera catena di valore del vettore H2, dal trasporto allo stoccaggio fino agli usi finali.

Le startup selezionate accederanno a un percorso di accelerazione che durerà dai quattro ai sei mesi, con supporto su ricerca e sviluppo, oltre a sessioni di mentorship, networking e testing delle soluzioni. Queste attività potranno anche fare leva sulla rete dell’Hydrogen innovation center inaugurato dalla società di infrastrutture energetiche, in collaborazione con università e centri di ricerca.

Supportare le startup con idee rivoluzionarie sull’idrogeno

L’obiettivo dell’acceleratore è quello di valorizzare le realtà più rivoluzionarie del settore dell’idrogeno, dando vita a progetti ad alto potenziale. Ma soprattutto dare impulso alle tecnologie più promettenti facilitandone l’ingresso sul mercato, come ha sottolineato in una nota stampa l’executive vice president Hydrogen di Snam, Cosma Panzacchi: “Attraverso questa iniziativa, Snam entrerà in contatto con le startup più innovative del settore a livello globale, rafforzando il proprio ruolo di abilitatore della filiera dell’idrogeno e della transizione energetica”.

Al termine del percorso, le startup realizzeranno studi di fattibilità per futuri progetti pilota. In questo modo, l’azienda mira a esplorare e sostenere le tecnologie a maggior potenziale per accelerare lo sviluppo della filiera dell’idrogeno e contribuire alla decarbonizzazione del sistema economico, in linea con gli obiettivi climatici nazionali e internazionali.

Leggi anche Idrogeno a basse emissioni, nuovo fondo di investimento da 1,5 miliardi di euro

Come partecipare alla sfida

Le aree di interesse riguardano lo sviluppo tecnologico dell’intera filiera dell’idrogeno: migliorare costi e prestazioni della produzione, ottimizzare i trasporti, potenziare l’efficienza dello stoccaggio, sviluppo e distribuzione delle celle a combustibile.

Per partecipare alla challenge di HyAccelerator, le startup dovranno registrarsi su SnamInnova, il programma open innovation di Snam. Ogni soluzione proposta sarà valutata da un team di esperti  e, al termine del processo di selezione, quelle più promettenti verranno scelte per essere accelerate.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.