Vehicle-to-grid, il pilota 100% italiano inaugurato oggi

Inaugurato oggi nel comprensorio di Mirafiori di Fca a Torino per 64 veicoli. A conclusione il parco sarà in grado di mettere in rete 700 ecar

129
ecars
ecars

Una rete di vetture elettriche in grado di conservare energia o ri-immetterla in rete all’occorrenza. Questo il progetto pilota del vehicle-to-grid (V2g) “100% made in Italy” inaugurato oggi nel comprensorio di Mirafiori di Fca a Torino e che ha visto protagonisti: Fca, Engie eps e Terna.

Un modo per trasformare il parcheggio di veicoli in attesa di essere consegnati alla rete di vendita in una risorsa. “Le e-car rappresentano una potenziale fonte di energia molto rilevante e una grande opportunità per contribuire a realizzare un sistema elettrico più sostenibile e decarbonizzato” evidenzia Massimiliano Garri, direttore Innovazione e soluzioni digitali di Terna.

Il progetto del pilota vehicle-to-grid

In questa prima fase sono state installate 32 colonnine vehicle-to-grid  in grado di connettere 64 veicoli. Adesso l’obiettivo è sperimentare la tecnologia e la gestione logistica del parcheggio. Ma l’idea è agire in grande. Entro la fine del 2021 il V2g del Drosso sarà esteso per consentire l’interconnessione fino a 700 veicoli elettrici. Un impianto da record ad oggi il più grande in via di progettazione.

Carlalberto Guglielminotti, ad di Engie eps, rimarca come: “Nel 2030, prevedendo che anche solo il 5 per cento dei veicoli circolanti in Europa siano elettrici, gli EV diverranno la tecnologia dominante che rivoluzionerà la rete elettrica e deciderà ogni singolo equilibrio all’interno dei mercati dell’energia europei”.

Non manca uno spazio per l’energia rinnovabile con l’istallazione di una maxi-pensilina nel parcheggio. Con i suoi 12 mila pannelli fotovoltaici l’impianto sarà in grado di produrre oltre 6.500 MWh con cui saranno alimentati i locali di produzione e di logistica.

Un progetto ambizioso che però evidenzia alcune lacune del sistema come sottolinea Roberto di Stefano, responsabile e-mobility della regione Emea di Fca:“Serve un contesto normativo favorevole al V2g. Il ministero dello Sviluppo economico ha stabilito criteri e modalità per favorire la diffusione della tecnologia Vehicle-to-grid in Italia, con lo scopo di agevolare la diffusione dei veicoli elettrici e l’incremento delle risorse di flessibilità di cui il sistema elettrico necessita, per consentire una adeguata integrazione delle fonti rinnovabili”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.