Il periodo delle feste coincide con l’aumento della produzione di rifiuti oltre che con la chiusura per le festività degli impianti di raccolta. Il contributo di tutti è fondamentale: oltre all’efficienza dell’utility o mulitutility anche la collaborazione del cittadino che adotta comportamenti virtuosi usando i servizi a disposizione.

Interessante è capire la mole di rifiuti prodotti e raccolti nel periodo delle festività, anche se resta difficile reperire i dati: solo alcune aziende li producono e diffondo. Tra queste c’è la multiutility acqua, ambiente ed energia Gruppo Hera che opera in Emilia Romagna e ha adottato un “piano speciale” durante le feste per garantire la qualità del servizio anche nella giornata di domenica 6 gennaio.

Bologna

La città di Bologna è stata una “osservata speciale” per lo svolgimento dei festeggiamenti della notte di San Silvestro e della Marcia per la Pace il 1° gennaio. Il Gruppo ha dovuto rimuovere e ricollocare entro le 20 del primo giorno dell’anno, su richiesta delle Autorità locali, 40 cassonetti e 180 cestini in centro. Per portare avanti la normale pulizia delle strade e le operazioni straordinarie di raccolta e spostamento è stata istituita una task force dedicata, in tutto 120 persone e 57 mezzi. In totale sono stati raccolti 9 quintali di vetro e 60 quintali di rifiuti indifferenziati nelle aree dove si sono svolti i festeggiamenti.

Rimini

Pulizie straordinarie iniziate alle 2 del mattino del 1° gennaio anche nel riminese. Per fronteggiare l’esubero di produzione di rifiuti sabato 31 dicembre sono stati consegnati 30 contenitori da 360 lt per la raccolta del vetro e sono stati rimossi i cestini gettacarte nelle zone in cui hanno avuto luogo le celebrazioni per l’arrivo del nuovo anno. L’1 gennaio i contenitori sono stati consegnati e i cestini riposizionati. In totale le operazioni hanno coinvolto 90 addetti in aggiunta al personale che ha effettuato lo svuotamento dei contenitori stradali e delle aree porta a porta.

Cesena e Cesenatico

Nelle città di Cesena e Cesenatico sono stati raccolti 3.000 kg di rifiuti grazie al lavoro di 20 operatori.

A Cesena il 1° gennaio il Gruppo ha promosso attività di raccolta straordinaria in Piazza del Popolo per la presenza di migliaia di persone nel centro storico con lo svolgersi del concerto di Capodanno. Due gli operatori che hanno garantito il giro di spazzamento e svuotamento dei cestini. Per carta e cartone, plastica e lattine, rifiuti indifferenziati è stato fatto un giro extra in 100 cassonetti e raccolti 2.500 kg di materiale avviato a recupero di cui 500 kg solo di indifferenziato.

Nell’area sono stati messi a disposizione servizi extra: 14 operatori hanno rimesso in ordine le piazze dopo i veglioni sulla costa e nell’entroterra e sono stati consegnati 22 bidoni da 360 lt, ritirati il 2 gennaio, per la raccolta dell’indifferenziato in Piazza del Popolo a Cesena e Piazza Ciceruacchio a Cesenatico con cui è stato possibile intercettare 500 kg di rifiuti.

Cervia, Ravenna ed entroterra

7 le tonnellate di rifiuti raccolte dai 57 operatori del primo turno di pulizie straordinarie partito alle 20 del 31 dicembre e concluso alle 3 del mattino successivo in Piazza del Popolo a Ravenna con una ripresa alle ore 6 del 1° gennaio. Per citare alcuni numeri: 4.500 kg di rifiuti vari raccolti a Ravenna ed entroterra da 40 operatori manuali e 2 spazzatrici; 1.300 kg a Cervia da 7 addetti; 730 kg a Faenza da 1 operatore e 160 kg a Massa Lombarda sempre da singolo addetto.

Tra le misure speciali adottate: la consegna a Cervia di 6 bidoni da 360 lt per la raccolta di circa 100 kg vetro e lattine ritirati il 2 gennaio, lo svuotamento extra delle postazioni di raccolta di carta e cartone il 31 dicembre e la raccolta anticipata di plastica, organico e vetro/lattine a Ravenna, Cervia e Russi.

Raccolta imballaggi a dicembre

Di seguito una tabella contenente i dati prodotti da Corepla e trasmessi a Canale Energia sulla raccolta degli imballaggi relativi ai mesi di dicembre 2017 e dicembre 2018.

Vengono riportati i quantitativi di imballaggi raccolti nelle principali città d’Italia nel mese delle festività natalizie, rispettivamente 2017 e 2018, la variazione percentuale e i livelli procapite riferiti al solo anno 2017. Come si può evincere la raccolta è in aumento: si è passati da 80.889 tonnellate complessive a 88.372 con una variazione del +193,1% solo a Palermo, località con maggiori margini di crescita, dove la raccolta è passata da 452 ton a 1.326 ton. 

Ultimo aggiornamento 24 gennaio 2019

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.