Progetto EVA+

A partire dal primo ottobre sono operative le prime 30 colonnine installate da Enel per la ricarica veloce di veicoli elettrici lungo le tratte extraurbane a lunga percorrenza. Si tratta di venti infrastrutture Fast Recharge che rientrano nell’ambito del progetto EVA+ – Electric Vehicles Arteries, a cui si sono aggiunte altre 10 colonnine, il tutto con l’obiettivo di “potenziare  ulteriormente la rete di ricarica veloce su tratta extraurbana”. Grazie a questo progetto, si legge in una nota, “nasce la prima rete di ricarica che consentirà di utilizzare i veicoli elettrici fuori città”. 

Il progetto EVA+

EVA+ è un’iniziativa dedicata allo sviluppo della mobilità elettrica – co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito di “Connecting Europe Facility” – che prevede l’installazione, nell’arco di tre anni, di 200 colonnine di ricarica veloce lungo le tratte extraurbane. In particolare 180 colonnine saranno installate in Italia, mentre le altre 20 in Austria. Enel – che collabora al progetto insieme all’utility austriaca Verbund – svolge il ruolo di coordinatore delle diverse attività dell’iniziativa che ha coinvolto alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale come Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia (rappresentata dalle marche Volkswagen e Audi).

La tecnologia Fast Recharge Plus

La tecnologia adottata per queste colonnine di ricarica è la “Enel Fast Recharge Plus”, sviluppata da Enel. Una soluzione che permette di fare un pieno in meno di 20 minuti e che risulta compatibile con tutti i veicoli elettrici in commercio, nel rispetto dei più alti standard di sicurezza. 

L’elettrificazione della tratta Roma-Milano

Nell’ambito del progetto sono state installate stazioni di ricarica ogni 60 km circa lungo la tratta Roma-Milano. Le 30 colonnine che gli utenti potranno utilizzare dal primo ottobre sono collocate principalmente in aree vicine agli accessi autostradali in luoghi come, ad esempio, i centri commerciali, per rendere la sosta “adatta” ai tempi di ricarca dei veicoli elettrici.   

Accordi con centri commerciali

Per favorire la diffusione della mobilità elettrica sono stati inoltre firmati degli accordi con centri commerciali, Comuni, hotel, ristoranti, gruppo ACI e le stazioni di servizio Total Erg e API/IP.

A Roma sul raccordo anulare

A Roma, in particolare, nell’ambito del progetto è stata installata la prima stazione di ricarica sul tratto autostradale all’interno del Grande Raccordo Anulare, nell’area di servizio Selva Candida Esterna di Total Erg. Il primo step di un percorso, frutto della collaborazione tra Enel e Anas, che porterà all’introduzione di nuove stazioni di ricarica: una sul GRA e due sul tratto autostradale Salerno-Reggio Calabria nel corso del mese di ottobre. 

A Milano nell’area di servizio API/IP in via La Spezia

A Milano, invece, la stazione di ricarica è stata installata nell’area di servizio API/IP in via La Spezia. Una posizione che consentirà rifornimenti per tratte urbane ed extraurbane. 

I Comuni aderenti a EVA+

Nel dettaglio, i Comuni che hanno aderito a EVA+ offrendo aree pubbliche nei pressi delle uscite autostradali sono: Barberino del Mugello, Firenze, Orvieto, Cassino, Tortona, Trivolzio, Vicolungo, Carpi, Albisola Superiore, Ronco Scrivia, Sant’Ilario d’Enza, Terranova Bracciolini.

Ecco i luoghi dove sono state installate le colonnine

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.