L’imperativo globale sui temi della decarbonizzazione e la disponibilità di tecnologie sempre più innovative sono alcuni degli elementi che contribuiscono in maniera determinate alla promozione della mobilità elettrica.

Questo modo di spostarsi è infatti considerato la strada principale da seguire per declinare in maniera efficace un approccio green al settore trasporti.

Auto elettriche, un settore in crescita 

A testimoniare il grande interesse nei confronti del comparto sono i dati relativi alle vendite di e-car. Nel trimestre conclusosi a settembre 2017, secondo un rapporto di Bloomberg New Energy Finance, le auto elettriche vendute erano pari a 287 mila unità, ovvero il 63% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il dato segna inoltre una crescita del 23% rispetto al secondo trimestre del 2017.

Nel periodo 2017- 2026  CAGR stimato del 21,27%

In linea con i dati del  report di Bloomberg anche quelli di ReportBuyer. Secondo le stime realizzate dallo studio il mercato dei veicoli elettrici registrerà nel periodo 2017-2026 un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 21,27%. Un trend favorito dalla crescente necessita di combattere il riscaldamento globale, ma anche dal calo dei costi delle batterie al litio e da varie iniziative dei governi  volte a promuovere l’e-mobility.

Entro il 2030 125 mln di e-car in circolazione

A suffragare il quadro positivo che caratterizza il comparto anche i numeri dell’Agenzia internazionale per l’energia. Secondo le previsioni della IEA, infatti, le e-car in circolazione su scala globale saranno circa 125 milioni entro il 2030. Nel solo 2017, sottolinea inoltre l’agenzia, la flotta mondiale di veicoli elettrici è cresciuta del 54%, attestandosi su un valore di circa 3,1 milioni di vetture.

Le potenzialità del mercato indiano

Un mercato che si sta delineando come particolarmente interessante per il comparto dell’e-mobilty è quello indiano. In generale il paese si caratterizza infatti per una rapida crescita nel settore automobilistico, che da solo, rappresenta il 7,1 per cento del prodotto interno lordo (PIL). Secondo recenti stime il mercato crescerà di circa il 10-15% l’anno, arrivando a 16,5 miliardi di dollari entro il 2021. Nonostante attualmente la maggior parte delle vetture sfrutti i combustibili fossili, si sta infatti facendo strada un approccio sempre più sostenibile alla mobilità. Secondo uno studio di Persistence Research, in particolare, il mercato indiano dei veicoli elettrici dovrebbe registrare un CAGR del 77% in termini di valore nel periodo 2017-2025. Un trend influenzato dalla volontà del governo di favorire  l’e-mobility.

Oslo, ricarica wirelss per taxi elettrici

Passiamo invece agli aspetti tecnologici del tema mobilità elettrica. A Oslo, che punta alle zero emissioni per il 2030, diverse aziende stanno lavorando alla realizzazione di sistemi di ricarica elettrica wireless per auto elettriche. Tra queste Fortum, un’azienda finlandese del settore dell’energia pulita, e Momentum Dynamics, realtà americana specializzata nella produzione di caricabatterie wireless. Nello specifico la soluzione adottata consiste in una piattaforma installata a terra che effettua una ricarica della batteria fino a 75 kilowatt tramite i sensori installati sul veicolo.“Installeremo caricabatterie wireless alla stazione centrale di Oslo, nelle strutture si sosta dei taxi – ha spiegato in una nota Annika Hoffner, responsabile della divisione Charge & Charge di Fortum – i taxi saranno in grado di raggiungere il caricabatterie e una sessione di ricarica wireless inizierà automaticamente. Ciò consente ai taxi di ricaricarsi in un luogo dove sarebbero comunque in attesa di nuovi clienti”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.