Infrastruttura elettrica, ChargePoint arriva in Europa

222

Record di raccolta fondi per ChargePoint: la compagnia attiva dal 2007 nello sviluppo dell’infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici fa il suo ingresso nel mercato europeo con un fondo di 82 mln di dollari.

La rete europea di ChargePoint

Come riportato dal sito cnbc.com, Daimler, BMW i Ventures, Linse Capital e Braemar Energy Ventures sono tra i finanziatori che permetteranno a ChargePoint di espandersi in un nuovo mercato e di connettere business e conducenti di tutta Europa. Partendo dalla Germania, la compagnia si affaccerà in Francia, Paesi Bassi e Gran Bretagna – dove l’auto elettrica è più diffusa – ampiando una rete che già conta 33.000 punti di ricarica collocati in 7.000 città di Stati Uniti, Canada, Australia e, di recente, Messico. Volontà dell’azienda è quella di costruire un network che copra uniformemente tutti gli stati membri, con un occhio puntato sulla Cina.

In Germania il quartier generale dei lavori

Il fondo dedicato all’espansione dell’infrastruttura di ricarica dovrebbe toccare complessivamente i 100 mln di dollari. Il quartier generale delle operazioni avrà sede in Germania.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.