La Groelandia ha perso, durante l’estate 2019, 600 miliardi di tonnellate di ghiaccio, un quantitativo tale da innalzare il livello medio del mare di 2,2 millimetri. A dirlo è uno studio pubblicato sulla rivista Geophysical research letters che sottolinea inoltre come negli ultimi 20 anni, le calotte polari in Groenlandia e Antartide abbiano perso massa a ritmi accelerati a causa del riscaldamento globale. Sapevamo che l’estate scorsa era stata particolarmente calda in Groenlandia, ma i numeri sono enormi” – sottolinea Isabella Velicogna, autrice principale dello studio – in confronto, il 2012 ha registrato una perdita di massa record di circa 650 miliardi di tonnellate. Il 2019 non è quindi andato molto lontano da un nuovo triste record”.

Scioglimento dei ghiacciai, effetti sulle fasce tropicali

Un altro studio pubblicato su Nature geoscience ha, invece, evidenziato come lo scioglimento dei ghiacciai possa causare importanti cambiamenti climatici nella fascia tropicale del pianeta. Nello specifico quando il ghiaccio marino nell’artico e nell’antartico si scioglie a causa dell’innalzamento delle temperature globali, si verifica un riscaldamento della superficie dell’Oceano che porta a sua volta, nella fascia tropicale, a un aumento delle piogge e della velocità dei venti.

Leggi anche: “Climate change, gli effetti sui ghiacciai e sulla fauna che li popola”

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.