Consumo di nuovo suolo Morassut: “puntare a raggiungere l’obbiettivo del saldo zero”

2479
consumo di nuovo suolo Morassut
Foto di Colin Behrens da Pixabay

Possiamo puntare a raggiungere l’obbiettivo del saldo zero di consumo di nuovo suolo per il 2040; obbiettivo ambizioso ma perseguibile”. Lo ha detto il sottosegretario all’Ambiente, Roberto Morassut, intervenendo stamane alla presentazione del rapporto annuale sul consumo del suolo di Ispra.

Per farlo – ha spiegato Morassut – occorre incidere sul processo industriale edilizio incoraggiando nuove tendenze e creando organiche convenienze economiche per una trasformazione urbana che si rivolga alla città esistente piuttosto che verso nuovi suoli vergini. Ad un forte alleggerimento fiscale verso le imprese (che deve compensare i maggiori costi di un processo costruttivo più complesso) devono corrispondere prestazioni più elevate degli operatori in termini di efficienza energetica, uso di materiali a bassa dispersione energetica e di calore, riciclo dei materiali di demolizione e offerta di servizi adeguati alla domanda urbana in termini di quantità e qualità”.

Affermazioni sul consumo di nuovo suolo Morassut che il Sottosegretario ha esplicitato in occasione della giornata mondiale della Terra anche nell’intervista a e7, settimanale QE.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Agnese Cecchini
Giornalista, video maker, sviluppo format su più mezzi (se in contemporanea meglio). Si occupa di energia dal 2009, mantenendo sempre vivi i suoi interessi che navigano tra cinema, fotografia, marketing, viaggi e... buona cucina. Direttore di Canale Energia; e7, il settimanale di QE ed è il direttore editoriale del Gruppo Italia Energia dal 2014.