biciclette ricerca online
Foto di Dan Fador da Pixabay

A maggio le ricerche online di biciclette hanno registrato un +225,4%. Un trend supportato dalla fine del lockdown e dagli incentivi del DL Rilancio per l’acquisto di questi mezzi di trasporto sostenibile. A tracciare questa fotografia è un’indagine realizzata da Idealo.

In crescita le ricerche online per i diversi tipi di biciclette

In particolare è in aumento in modo rilevante l’interesse verso le bici da città (+1285,3%) e verso le bici elettriche (+912,9%) e pieghevoli (+522,8%). Numeri rilevanti sono registrati anche per i monopattini elettrici (+457,2%) e gli skateboard (+439,3%).

Biciclette da trekking, mountain bike e molto altro

A crescere sono inoltre le ricerche per bici da trekking (+915,0%), mountain bike (+902,0%), seggiolini bici bimbo (+660,0%), bici da corsa (+407,0%), carrelli per bici (+369,6%) e bici per bambini (+342,0%).

I dati nei diversi paesi europei su biciclette e ricerche online

Se si confrontano i dati di sei paesi europei, si vede come l’Italia registri il dato più rilevante in termini di aumento di interesse verso le due ruote. In particolare in Italia la maggiore propensione verso l’acquisto di bici elettriche è stata di oltre il 900% (+912,9%). In UK invece il dato è stato pari al +140%, mentre in Francia del +120,4%, in Germania e Austria del +92,2% e in Spagna del+66,5%.

Monopattini

“Il divario – si legge in una nota – si riduce ma rimane alto per quanto riguarda i monopattini elettrici. La crescita di interesse in Italia è del +457,2% contro il +260,7% in UK, il +153,6% in Francia, il +85,9% in Austria, il +78,3% in Spagna e il +5,9% in Germania”.

Bicicletta, incentivi e lockdown

La bicicletta, rimasta in garage per tutta la fase di lockdown, è stata uno dei prodotti più cercati appena si è iniziata a prospettare una fase di maggiore libertà”, afferma in una nota Fabio Plebani, country manager di Idealo per l’Italia. “A favorirne l’interesse sono stati sicuramente gli ultimi incentivi messi a disposizione dal Governo. È molto interessante notare, però, che a fronte di questi incentivi, sono cresciute di molto le ricerche per bici da città e mezzi di micro-mobilità. È un segnale che gli Italiani sono maggiormente propensi a spostarsi con questi mezzi che garantiscono una maggiore sicurezza e distanziamento sociale”.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.