temperature settembre
Anomalia della temperatura dell’aria di settembre 2021 rispetto alla media di settembre per il periodo 1991-2020. Fonte dei dati: Era5. Fonte: Copernicus climate change service/Ecmwf.

Si stima che settembre 2021, dopo lo stesso mese dell’anno precedente, sia stato il secondo più caldo di sempre. I quattro anni più caldi differiscono nella temperatura media globale per meno di 0,08ºC. L’Europa ha avuto un valore quasi da primato in alcune zone, risultando invece più fresca della media a est e vicina alla media complessiva. Le regioni in cui le temperature hanno registrato valori molto al di sopra della media sono il Sud America centrale, l’Africa nord-occidentale e la Cina meridionale e orientale. Lo riporta il bollettino di Copernicus climate change service.

La media in Europa

Il mese di settembre ha registrato anomalie di temperatura contrastanti sull’Europa occidentale e orientale. A occidente era molto più caldo della media 1991-2020 nella maggior parte delle regioni. Il Regno Unito ha registrato il secondo settembre più caldo della storia, in base alla temperatura media del mese. La Francia ha toccato la temperatura massima giornaliera più alta di sempre. È stato invece più fresco della media 1991-2020 nell’est, ma non abbastanza da risultare da record. Per esempio Helsinki ha avuto un settembre più fresco nel 2021 rispetto a qualsiasi anno dal 1997 al 2020, ma nel periodo dal 1961 al 1996 per 11 volte i mesi di settembre sono stati ancora più freschi. Temperature inferiori alla media hanno interessato una porzione del continente che si estende verso est fino al lago Baikal.

La singolarità di Groenlandia e Russia

Le alte temperature di agosto sulla Groenlandia hanno lasciato il posto a un settembre con temperature molto al di sotto della media, tranne che nell’estremo nord-est del paese. Anche la porzione più orientale della Russia ha registrato valori notevolmente più freschi della media.

Le temperature sul resto del pianeta

Lo scorso settembre è stato più caldo della media sulla maggior parte delle altre aree terrestri. Soprattutto nelle regioni centrali di Stati Uniti e del Canada e nell’Africa nordoccidentale. Anche un emiciclo che dall’Iran attraversa i paesi dell’Asia centrale e arriva in Cina meridionale, interessando parti della Siberia. Il Sud America centrale è stato colpito con una prolungata siccità e gran parte dell’Antartico.

Gli oceani

Le temperature dell’aria sono state inferiori alla media su gran parte del Pacifico orientale tropicale e subtropicale. Invece sono risultate prevalentemente al di sopra della media nelle parti centrali e orientali del Pacifico settentrionale alle medie latitudini. Al di sotto della media a est del Giappone. Anche nella regione del Pacifico meridionale extratropicale erano sensibilmente superiori alla media. Era più caldo della media su quasi tutto l’oceano Atlantico e quello Indiano. Le condizioni sono state variabili sugli oceani dell’emisfero meridionale.

I valori in sintesi

A livello globale, settembre 2021 è stato:

  1. 0,4° C in più rispetto alla media 1991-2020 del mese;
  2. Il secondo settembre più caldo, dopo settembre 2020, considerando che i quattro settembre più caldi, compresi 2016 e 2019, differiscono di meno di 0,08° C nella temperatura media globale.

Le variazioni della temperatura media europea sono generalmente più nette e più variabili delle anomalie globali. Settembre 2021 è stata il più fresco dal 2013, essendo 0,2° C al di sotto della media 1991-2020. Dopo un agosto relativamente fresco.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Domenico M Calcioli
Pubblicista dal 2007, scrive per il Gruppo Italia Energia.