Sacchettiplastica

L’uso dei sacchetti in plastica ha registrato un calo del 59% in Inghilterra nel giro di un anno. A dirlo sono sempre i dati del dipartimento per l’Ambiente, l’alimentazione e gli affari rurali (Defra) del governo britannico. Si tratta di un trend in continuo calo a paritire dall’introduzione della tassa da 5 p sui sacchetti in plastica.

Vendite sacchetti in plastica in Inghilterra

Inoltre se si valutano i dati in una prospettiva temporale più ampia, emerge come i dati del governo rivelino che le vendite di borse di plastica monouso siano diminuite di più del 95% nei supermercati inglesi da quando è stato deciso di applicare questa tassa.

Riduzione sacchetti in plastica in Inghilterra: i dati dei principali supermercati

Se si valutano i dati relativi all’ultimo anno nei principali supermercati britannici, come Tesco o Waitrose, hanno avuto forti riduzioni delle vendite dei sacchetti in plastica. Il totale si è attestato infatti su 226 milioni di sacchetti. Ovvero 322 milioni in meno rispetto al 2018-19.

I dati medi a persona

Calo netto anche per il valore di sacchetti medi acquistati da una singola persona in Inghilterra. Ciascun cittadino compra infatti solo quattro sacchetti all’anno dai supermercati. L’anno scorso il dato era 10 all’anno. Il dato nel 2014 era pari a 140.

La tassa

L’obiettivo della tassa da 5 p sulla plastica introdotta in Inghilterra è quello di ridurre i rifiuti e tutelare l’ambiente. Si tratta di una misura dettata dal forte aumento dell’uso di sacchetti in plastica registrato nel 2014. All’epoca, i consumatori acquistavano 7,6 miliardi di sacchetti ogni anno. Un valore pari a 61.000 tonnellate di plastica.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.