edilizia greenCresce in tre anni del 139% il tasso delle certificazioni sostenibili di prodotto per il settore delle costruzioni. I numeri dell’EpdItaly, il program operator italiano, mostrano che da 46 Dichiarazioni ambientali di prodotto pubblicate nel 2018 se ne contano 110 del 2020, con una crescita tra il 2019 e il 2020 del 47%.

Le dichiarazioni ambientali di prodotto

Queste Dichiarazioni, dall’inglese Environmental product declaration-Epd, sono documenti che descrivono gli impatti ambientali provocati da una quantità di prodotto o da un servizio. Tengono conto di una serie di fattori: il consumo di risorse, come l’energia e le materie prime in generale, la produzione di rifiuti, le emissioni in atmosfera e gli scarichi nei corpi idrici.

epd
L’andamento delle Dichiarazioni ambientali di prodotto in Italia. Fonte: EpdItaly

A livello mondiale all’inizio del 2021 le Epd pubblicate nel settore delle costruzioni, e conformi alla Uni En 15804, hanno superato le 10.000 unità, stando ai dati diffusi da Eco Platform, l’associazione che riunisce i principali program operator europei, EpdItaly inclusa. La crescita è stata del 100% in due anni.

Un esempio virtuoso che mostra quanto la sostenibilità influenzi le scelte dei protagonisti di questo settore produttivo. Le aziende sono sempre più orientate alla certificazione volontaria dei prodotti. Questa risulta essere una scelta efficace a livello di marketing, in grado di migliorare il posizionamento dei prodotti sul mercato internazionale, oltre che di comunicazione esterna. Inoltre, consente di ottimizzare ed efficientare i processi produttivi e valorizzare il brand aziendale, grazie alla comunicazione trasparente verso gli stakeholder.

Infine, una risposta al consumatore sempre più esigente e attento ad acquistare prodotti che non abbiano danneggiato la salute del pianeta.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.