etichette pneumaticiDal 1° maggio 2021 gli pneumatici avranno delle nuove etichette che indicheranno all’utente il risparmio di carburante, l’aderenza e la rumorosità esterna di rotolamento dello pneumatico.
Lo ha stabilito il Parlamento europeo che il 13 maggio ha approvato il regolamento presentato due anni prima nel terzo Pacchetto mobilità. Ora si attende l’adozione da parte del Consiglio.

Leggi anche UE, l’accordo su etichettatura degli pneumatici e il graduale addio della Bei alle fonti fossili

Il nuovo sistema sarà adottato per le automobili e i veicoli pesanti che montano gli pneumatici di categoria C3. L’europarlamento vuole garantire una comunicazione più trasparente al cittadino e un’attenzione maggiore alla riduzione dell’inquinamento, acustico e ambientale. I dati sul risparmio di carburante sulle etichette per gli pneumatici consentiranno una riduzione di 10 milioni di tonnellate di CO2. Al contempo, aumenterà il fatturato delle case produttrici di 9 miliardi di euro. Esempio di quanto convenga fare impresa sostenibile.

Il nuovo regolamento sull’etichettatura degli pneumatici sostituirà il precedente del 2009. Tutte le etichette dovranno essere esposte con la merce o essere leggibili anche al momento dell’acquisto online. Saranno identificate da un codice QR.

Leggi anche End of waste, firmato il decreto sugli pneumatici fuori uso

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.