fridays for future
I Fridays for future sfilano per la lotta ai cambiamenti climatici. Fonte: Dominic Wunderlich da Pixabay

Pagherà un euro simbolico per inazione, cioè inerzia, di fronte ai cambiamenti climatici e per non aver rispettato gli impegni presi con la firma dell’Accordo di Parigi del 2015. Questa la condanna inflitta allo Stato francese che chiude la causa avviata dalle associazioni Greenpeace, Oxfam, fondazione Nicolas Hulot e Notre affaire à tous.

Il processo e la condanna per inazione

La sentenza è arrivata dopo circa due settimane di processo. Nel 2018 le quattro associazioni avevano promosso la petizione “L’affaire du siècle in cui chiedevano al governo francese di fare di più per contrastare l’avanzata dei cambiamenti climatici. Non si erano accontenta del numero di aderenti, avevano raccolto 2,3 milioni di firme. Avevano quindi deciso di intentare una causa legale presso il tribunale amministrativo.

Leggi anche Con Joe Biden gli Usa rientrano nell’Accordo di Parigi sul clima

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.