Zagabria
Foto di Fmedic_photography da Pixabay

La Commissione europea ha approvato lo stanziamento di 55 milioni di euro per rendere più affidabile ed energeticamente efficiente l’infrastruttura per il riscaldamento di Zagabria. Tra il 2021 e il 2023, durante ogni estate, saranno sostituiti 68 km di tubazioni. Le risorse rientrano nel Fondo europeo di sviluppo regionale.

Riscaldamento, rete più efficiente a Zagabria

Con questo investimento, ha commentato in una nota stampa la commissaria europea per la Coesione e le riforme Elisa Ferreira, “la politica di coesione dimostra ancora una volta il suo valore nel potenziare l’efficienza energetica regionale per migliorare la qualità della vita dei cittadini, proteggendo allo stesso tempo l’ambiente e sostenendo la transizione verde”. Difatti, il progetto punta a ridurre le perdite di calore e acqua nell’infrastruttura della capitale della Croazia. Così da rendere il sistema compatibile con le fonti rinnovabili e da ridurre le emissioni inquinanti in aria.

La decisione rappresenta una spinta per la ripresa verde dell’Europa impressa dalla Commissione UE con il Next generation EU. Inoltre, consentirà di migliorare il benessere e il comfort dei residenti, specialmente durante i mesi invernali. Senza contare che promette di ridurre i costi di manutenzione e, di riflesso, i costi in bolletta.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.