Isolamento termico, acustico e protezione dal fuoco. Sono questi i principali vantaggi legati all’impiego di lana di roccia e lana di vetro, isolanti termo-acustici appartenenti al gruppo delle “lane minerali”, a sua volta compreso nel raggruppamento più ampio delle FAV (Fibre Vetrose Artificiali). Delle caratteristiche di questi materiali e, più in generale, dei vantaggi dell’isolamento degli edifici, ha parlato, venerdì 22 marzo a Milano, Stefano Cera, presidente di FIVRA (Associazione italiana dei produttori di lane minerali), in occasione di un evento dedicato al tema dell’edilizia green, organizzato dall’associazione culturale Labgrade. Un’iniziativa legata alla Settimana delle Energie sostenibili promossa dal Comune di Milano.

Un nuovo approccio al tema dell’isolamento

L’approccio al tema dell’isolamento degli edifici, ha spiegato Cera, negli ultimi anni “ha subito un’evoluzione”. Se in passato i motivi che spingevano i cittadini a coibentare erano essenzialmente il “risparmio in bolletta” e la “preoccupazione legata agli effetti del cambiamento climatico”, negli ultimi anni “si è fatta strada una convinzione totalmente nuova”. Si è infatti diffusa l’idea che “i benefici dell’efficienza energetica e dell’isolamento degli edifici non siano limitati a questi due ambiti”, ma tocchino molti più settori. In quest’ottica la coibentazione è diventato un tema win win”.

Il Manifesto dell’associazione

Per far riflettere la classe politica sui vantaggi di un approccio smart ai consumi dell’edificio e, nello specifico, dell’isolamento di queste strutture, l’associazione FIVRA ha realizzato, In occasione delle scorse elezioni politiche, un manifesto. Due i filoni analizzati: i benefici per il sistema Italia e quelli per il singolo cittadino.

Benefici per il sistema Italia

Per quanto riguarda il primo punto, ovvero i vantaggi per il Paese, i temi sono cinque:  miglioramento delle performance economiche; miglioramento dell’occupazione; maggiore sicurezza energetica; riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera (tra cui quelle climalteranti); salvaguardia dell’identità delle nostre città, in cui gli edifici rivestono un ruolo di primo piano.

Benefici per il singolo cittadino

Lato cittadino, invece, ha spiegato Cera, i benefit dono rappresentati da minori spese, maggiore sicurezza per l’edificio e per i suoi abitanti, innalzamento del valore dell’immobile, maggiore resilienza verso i fenomeni esterni e una migliore qualità dell’aria. Un aspetto quest’ultimo molto rilevante, ha spiegato il presidente di FIVRA, se si pensa che “in media un cittadino europeo trascorre il 90 % del proprio tempo all’interno di edifici”.

Isolamento ed efficenza, fattori di competitività

Un tema chiave, dunque, quello dell’isolamento degli edifici, sia in termini di risparmio economico sia in termini di tutela ambientale. “È importante isolare gli edifici per renderli confortevoli e sicuri – ha spiegato il presidente di FIVRA, sottolineando come affrontare in modo efficace queste questioni sia “essenziale”, anche nell’ottica di promuovere una maggiore competitività per l’intero sistema Paese.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.