Risparmiook 1024x597Per il 56% degli italiani il costo dell’installazione di soluzioni per il risparmio energetico risulta troppo oneroso dal punto di vista economico. A dirlo è un’indagine di Altroconsumo. In generale un maggiore investimento iniziale in sistemi di efficientamento energetico si può tradurre in una minore spesa in bolletta e quindi in un risparmio annuo maggiore. Tuttavia il 43% degli intervistati pensa che il risparmio in bolletta non giustifichi questo investimento.

Risparmio energetico e scelta degli elettrodomestici

Per quanto riguarda la scelta degli elettrodomestici nonostante il 69% dei rispondenti si fidi dell’informazione sull’etichetta energetica, “il 39% ritiene che i test svolti per assegnare la classe energetica non siano totalmente attendibili”, spiega una nota di Altroconsumo. Questo perché “non rispecchiano le reali condizioni d’uso degli elettrodomestici”. Inoltre il 36% del campione crede che i produttori siano in grado di alterarne i risultati.

Elettrodomestici e riduzione dell’impatto ambientale

Dall’indagine emerge però una forte attenzione al tema della sostenibilità.  il 76% degli intervistati riconosce il grande contributo degli elettrodomestici ad alta efficienza per la riduzione dell’impatto ambientale. Tuttavia, spiega Altroconsumo in nota, si riscontrano “ostacoli, anche psicologici, che limitano la diffusione di scelte d’acquisto green. Rimane il dubbio che tali apparecchi siano meno performanti. Ma, soprattutto, il 61% pensa che acquistarli si riveli più costoso. Mentre i test Altroconsumo mostrano come il risparmio in bolletta in pochi anni trasformi la maggior spesa per l’acquisto in un risparmio netto”.

Risparmio energetico, il 74% ritiene di essere virtuoso

Un altro dato emerso dalla survey è il fatto che le persone si reputano particolarmente attente all’impatto ambientale di elettrodomestici e in generale dei consumi in casa. Questo aspetto incide molto sulle abitudini del 47% degli intervistati, e affianca sempre di più la tradizionale attenzione rivolta al comfort e al risparmio, ambiti che guidano i comportamenti del 59% dei rispondenti.

Scelte sostenibili che non comportano grande sforzo

Inoltre gli italiani sono propensi a prediligere scelte che generano un minore impatto sul pianeta, soprattutto se non comportano un grande sforzo. Ad esempio quasi 7 italiani su 10 spengono sempre le luci uscendo da una stanza. Il 68% evita di mettere cibo caldo in frigo o in freezer. E il 52% dichiara di non superare i 21° di temperatura della casa in inverno.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.