Soldi 1024x684“L’impegno di spesa del Conto termico per il 2020 ammonta complessivamente a 215 milioni, con un incremento di 28 milioni rispetto al mese precedente per effetto delle nuove richieste ammesse agli incentivi per le quali è previsto il pagamento dei corrispettivi nell’anno in corso”. E’ quanto si legge sul sito del Gse, che ha aggiornato sulla sua homepage il contatore del Conto termico (D.M. 28/12/12 e D.M. 16/02/2016) per consentire il monitoraggio dell’andamento degli incentivi impegnati attraverso questo meccanismo. Attraverso le risorse messe a disposizione da questo strumento, viene supportata la realizzazione di interventi di efficienza energetica e di impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e pubbliche amministrazioni.

Impegno di spesa per privati e PA

“L’impegno di spesa per il 2020 è rivolto per 137 milioni ad interventi realizzati da privati e 78 milioni ad interventi realizzati dalla PA di cui 57 mediante prenotazione. I tre importi di incentivi impegnati sono compatibili con i limiti di spesa annui previsti per privati, PA e prenotazioni nel meccanismo pari rispettivamente a 700, 200 e 100 mln”, spiega il Gestore dei servizi energetici.

Incentivi del 2019

Gli incentivi erogati nel 2019 tramite Conto termico sono stati complessivamente 264 milioni, di cui 211 milioni ad interventi realizzati da privati e 53 milioni ad interventi realizzati dalla PA.

Qualche numero

A partire dall’avvio del meccanismo ad oggi sono pervenute circa 318 mila richieste di incentivi, alle quali corrisponde un ammontare di incentivi impegnati di 893 milioni, di cui 233 milioni per interventi realizzati dalla pubblica amministrazione e 660 milioni per interventi realizzati da privati.

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Redazione
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.