Nasce Cobat Tessile, parte della piattaforma Cobat spa, recentemente controllata dal gruppo Innovatec.

Il Cosorzio ha al suo interno i produttori: F.lli Campagnolo Spa, Leva Spa, Remmert Spa. Mentre come Associazioni delle piccole, medie e grandi industrie include: CNA, Confartigianato, Casartigiani e Confindustria Toscana nord e come  società attiva nel settore del riciclo Tintess Spa. Il presidente è Maurizio Sarti.

Il consorzio volontario si occuperà di raccolta, trattamento e avvio a recupero di prodotti tessili giunti a fine vita. “L’obiettivo è diffondere l’importanza della condivisione della conoscenza a tutti gli attori della filiera per offrire a tutte le imprese italiane interessate al fine vita dei prodotti tessili, servizi integrati sempre più competitivi e sostenibili, a livello ambientale, economico e sociale” ha dichiarato il presidente Sarti. “In attesa che il Paese si doti della norma sulla Responsabilità Estesa del Produttore”.

Cobat tessile la mission in ricerca e sviluppo

Oltre a offrire servizi integrati e personalizzati di gestione ambientale soprattutto nella gestione del fine vita e al riuso Consorzio intende dare attenzione alla ricerca e sviluppo di nuove tecnologie per efficientare i processi e limitare l’uso di energia e acqua e ottimizzare il recupero di materie prime da immettere nel mercato.

Leggi anche: Rifiuti tessili: Unirau invia al Mite un position paper per la corretta gestione

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.
Un team di professionisti curioso e attento alle mutazioni economiche e sociali portate dalla sfida climatica.