A partire dal prossimo febbraio il gruppo Nestlé inizierà a eliminare tutte le cannucce di plastica dai suoi prodotti, utilizzando materiali alternativi come la carta. Il tutto con l’obiettivo di dare il suo contributo alla lotta all’inquinamento causato da questo materiale. L’idea è  quella di puntare su materiali basati su polimeri biodegradabili. 

La campagna contro l’inquinamento da plastica

Le iniziative promosse dal gruppo si inseriscono nella cornice di una campagna promossa a livello globale da diverse aziende. Un’iniziativa che ha come focus l’obiettivo più ampio di rendere tutti gli imballaggi riciclabili entro il 2025.

Aumentare il PET

In particolare Nestlé Waters, divisione aziendale dedicata al settore delle acque in bottiglia, punta ad aumentare la quantità di pet riciclato nella produzione delle sue bottiglie. L’obiettivo è quello di arrivare al 35% nel 2025 a livello globale e al 50% negli Stati Uniti. 

Print Friendly, PDF & Email
Tutti i diritti riservati. E' vietata la diffusione
e riproduzione totale o parziale in qualunque formato degli articoli presenti sul sito.